Il primo figlio nasce in auto, il secondo in ambulanza

Il lieto evento è avvenuto questa notte: il marito della donna ha chiamato l'ambulanza ma il bimbo è nato lungo il tragitto verso l'ospedale. Con il primo era accaduta la stessa cosa

Due bambini con una gran fretta di venire al mondo, non c’è dubbio. Non si spiegherebbe altrimenti il fatto che una donna di Locate Varesino si sia trovata a partorire il primo figlio in auto e il secondo, qualche anno dopo, in ambulanza. E’ accaduto a Locate Varesino, in provincia di Como. Il lieto evento è avvenuto nella notte di sabato 17 settembre. Verso le 3 è arrivata al 118 di Como una chiamata da parte di un uomo che chiedeva aiuto per la moglie, alla sua seconda gravidanza, a termine, che aveva forti dolori.
Ai sanitari è apparso subito chiaro che il parto fosse imminente. Da Olgiate Comasco è partita l’ambulanza e il mezzo con infermiere a bordo. La donna è stata caricata sull’ambulanza, ma non c’era il tempo di arrivare in ospedale. L’infermiera del 118, Cristina Follesa ha assistito la donna sul mezzo di base, con la collaborazioen di tutto l’equipaggio . Il bimbo è nato sano, ancora avvolto nella sacca del liquido amniotico. Durante le fasi del parto Cristina è sempre stata in contatto con la Centrale Operativa di Como, che a sua volta era collegata con il reparto di Ostetricia. Mamma e bimbo, cui è stato dato il nome di Cristian, stanno bene. Cristian terrà ora compagnia a suo fratello, nato anche lui non in una "tranquilla" sala parto ma nell’automobile in corsa verso l’ospedale.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 17 Settembre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.