A lezione di “buona salute”

Serie di incontri proposti dall'assessorato comunale alla sanità in collaborazione con l'Asl rivolti agli anziani e ai soggetti con alti fattori di rischio. Organizzati 4 gruppi di cammino

L’Assessorato alla Sanità del comune di Cocquio Trevisago, in collaborazione con i medici di base del comune e con il patrocinio della ASL di Varese ha ideato una iniziativa per la promozione della “buona salute” dei cittadini del comune. Il programma “Speedy Cocquio” è articolato in diverse fasi.
Nella prima fase viene stimolata la partecipazione sociale dei soggetti anziani e con alti fattori di rischio per malattie del cuore, obesita’ , diabete ed ipertensione e soprattutto sedentari e quindi scarsa socializzazione.
I medici di base indicano ai propri pazienti quali sono le attività  fisiche che promuovono il benessere della salute e li incoraggiano a partecipare ad attività di movimento organizzate in comune, selezionando anche l’idoneità dei propri pazienti alla partecipazione.
In data 9 Maggio è stata organizzata una conferenza patrocinata dalla ASL di Varese con intervento di vari specialisti per spiegare come l’attività fisica possa fare diminure i fattori di rischio delle malattie nell’anziano.
Inoltre, essendo l’età e l’ipomobilità un fattore di rischio per l’osteoporosi , è stata organizzata in data 12 maggio una giornata gratuita di prevenzione dell’osteoporosi con esecuzione di esami MOC ( studio della densita’ dell’osso) da parte di un medico ortopedico. Il programma è pubblicizzato con la frase:  "Vuoi prevenire l’osteoporosi? Fai la MOC gratuita e mantieniti attiva!" L’osteoporosi è una malattia che determina un indebolimento delle ossa e l’incidenza aumenta con l’età, la menopausa e la sedentarietà.
Alle donne in menopausa da più di 10 anni è consigliato sottoporsi allo studio della densitometria ossea ogni 2 anni e praticare un costante movimento.

Successivamente verranno organizzati nel paese quattro gruppi di cammino che si incontreranno due volte la settimana e coordinati da volontari delle associazioni del paese. Per Gruppo di Cammino si intende: un’attività organizzata nella quale un gruppo di persone si ritrova almeno due volte la settimana, sotto la guida di un volontario, per camminare lungo un percorso sicuro e gradevole . Le uscite durano un’ora e si effettuano 2 volte la settimana con la guida di un volontario delle associazioni partecipanti.
I percorsi sono facili e non servirà uno speciale equipaggiamento.
Verrà fornita ai partecipanti la pettorina catarifrangente con il logo ed il manuale “Speedy Cocquio” con i consigli sulle attività fisiche da svolgere per il mantenimento del buono stato di salute, i consigli dietetici per stimolare una modificazione dello stile di vita dei soggetti sedentari.

Il programma è realizzato logicamente grazie all’attività delle Associazioni partecipanti e dei medici di base del territorio comunale :
– Pro Loco – Amici di Cocquio
– Gruppo Alpini – Centro G. S.Andrea
– Menta e Rosmarino – Centro Aurora
– Volontari Pro Cocquio – Societa’ Operaia

INCONTRO PUBBLICO A TEMA: “CAMMINARE E’ TUTTA UN ‘ALTRA VITA”
Mercoledì 9 Maggio 2012 alle ore 20.30
c/o Oratorio di Cocquio S. Andrea

Parleranno della salute, dei benefici fisici e psicologici della camminata:
 Dott. Stefano Taborelli
Direttore Sanitario ASL di Varese
Interventi:
 Dott. Matteo Casali –
Ortopedico-Ospedale di Gallarate
 Dott. Danilo Centrella
Urologo –Ospedale di Gallarate
 Dott. Ivano Franzetti
Diabetologo-Ospedale di Gallarate
 Dott Raffaele Pacchetti
Medicina dello Sport – ASL Varese
 Dott. Mario Ballarin
Medico di Base-Comune di Cocquio Trevisago
 Dr. Giacomo Rizzo
Medico di Base-Comune di Cocquio Trevisago
 Dr. Massimo Soldarini
Medico di Base-Comune di Cocquio Trevisago

Vi prego di inserire un articolo sulla Vostra rivista .
codialita’
Danilo Centrella

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 maggio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore