Renoldi (UI): “Non vogliamo poltrone dorate ma vogliamo contare qualcosa”

La responsabile provinciale di Unione Italiana risponde in maniera piccata alle parole del coordinatore del Pdl bustocco Antonelli e fa una richiesta ufficiale: "Dateci un ruolo senza emolumenti, abbiamo idee buone"

Riceviamo e pubblichiamo la risposta di Annalisa Renoldi, responsabile provinciale di Unione Italiana lle dichiarazioni di Emanuele Antonelli, coordinatore cittadino del Pdl a Busto Arsizio, in merito alla questione del ricorso presentato da Unione Italiana con il quale si chiede di invalidare le elezioni del maggio 2011 per un errore nella stampa dei tabelloni elettorali

Caro Antonelli,

ho letto con attenzione la dichiarazione che ha rilasciato ieri a Varesenews, dichiarazione in alcuni passaggi assai al di sopra delle righe e che mal si addice ad una persona che come Lei riveste un ruolo che richiederebbe invece equilibrio, lungimiranza e buon senso. Mi creda, capisco il suo nervoso urlo di dolore e posso anche comprendere la sua mancanza di serenità , che tanto servirebbe per risolvere questa complessa e certamente per Lei preoccupante vicenda : essere il coordinatore e pure in una importante città di un partito che sta colando a picco non deve essere facile, così come deve essere non poco angosciante il pensiero di dover magari a breve affrontare una nuova tornata elettorale, in una situazione che vede il Pdl , nella provincia di Varese e non solo, inanellare una serie fino a poco tempo fa davvero impensabile di clamorosi flop
Il Pdl va a rotoli e la piccola Unione Italiana piano piano cresce….
Non voglio rimarcare il disastro politico nazionale che Lei vive quotidianamente ed il panico di molti legato ad una possibile e probabile perdita delle dorate e ben retribuite poltrone bustocche.
Pero’ vorrei che fosse chiara una cosa: Unione Italiana non anela a rifare le elezioni a Busto, così come non vuole, e lo dico con estrema chiarezza, una o piu delle vostre poltrone dorate, magari in qualche ben retribuito Consiglio di Amministrazione
Quelle le lasciamo a voi, non ci interessano, noi la politica la facciamo per passione.
Noi vogliamo partecipare, vogliamo dare anche a Busto il nostro contributo, vogliamo, chiamiamola così, una poltrona di tolla, a cui non sia assolutamente e tassativamente legata ad alcuna retribuzione, ma che ci permetta di lavorare per il bene della collettività, con nuove idee e nuove energie, per rinnovare e dare slancio all’attività amministrativa
Tanti sono i settori in cui potremmo lavorare per migliorare la situazione…
I Comuni fanno fatica a chiudere i bilanci, hanno poche risorse, rischiano di dover tagliare i servizi ai cittadini ?
E allora dateci la possibilità di dare il nostro contributo per riottimizzare le spese, evitando inutili sprechi e recuperando risorse a favore dei cittadini bustocchi, per esempio
Tante sono le forme con cui si possono definire queste collaborazioni
Sempre e comunque " a gratis ", senza alcun emolumento , solo e solamente con l’intento ed il desiderio di dare un contributo per il miglioramento della vita della comunità.
E per questo, caro Antonelli, non dobbiamo chiedere scusa proprio a nessuno

Annalisa Renoldi
Responsabile Regionale di Unione Italiana

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 28 Maggio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.