Cimberio, con Ere c’è anche Talts

Due firme in un giorno per il club biancorosso. Vescovi soddisfatto: «Ebi cerca il riscatto, ha le giuste motivazioni». Il pivot estone rinnova con lo sconto

Due tasselli in un colpo, il primo a sorpresa (l’acquisto di Ere) e il secondo atteso ma non scontato (il rinnovo di Talts). Un mercoledì fruttuoso quello trascorso in casa Cimberio dove si lavora alla costruzione della nuova squadra anche grazie alla solidità finanziaria garantita dal Consorzio.
Frase non scontata quest’ultima viste le nubi nere o nerissime che in questi giorni addensano i cieli di mezza Italia: da Teramo a Treviso, da Pesaro a Roma sono tante le società in crisi con prospettive sempre più ridotte.

Frank Vitucci avrà dunque a disposizione Ebi Ere, nigeriano di classe ’81 (nella foto in maglia Caserta contro Morandais) in cerca di rilancio dopo una stagione non esaltante a Santiago de Compostela chiusa con 8,1 punti di media con il 39% nel tiro da 2 e il 31% in quello pesante. Ere, ex Caserta, può giocare sia da guardia sia da ala anche se l’intenzione dello staff biancorosso è chiara, come spiega il presidente Cecco Vescovi: «La nostra idea principale è quella che Ere sia la guardia titolare, anche perché questo è il ruolo in cui ha giocato più spesso: lo ha fatto in Australia in un torneo mediamente più fisico del nostro ma anche in Belgio (ha giocato a Liegi ndr). E mi ricordo che quando lo abbiamo incontrato con Caserta ha spesso marcato Jobey Thomas, facendo valere la sua prestanza fisica».
Il blitz che ha portato al nigeriano – però nato negli Usa, a Tulsa, e lì formatosi cestisticamente – è stato architettato in pochi giorni, tanto che il nome di Ere non è mai stato citato nelle classiche indiscrezioni che si accavallano in questo periodo. «In Spagna Ebi ha passato una stagione poco brillante, che però ha risentito anche alle difficoltà della sua squadra. È in cerca di riscatto e risponde alla tipologia di giocatore che stiamo cercando anche dal punto di vista motivazionale, un po’ come era accaduto per Diawara lo scorso anno. Abbiamo firmato un contratto annuale con opzione per una seconda stagione e ci auguriamo che i risultati siano i migliori per lui e per noi e inoltre il rapporto qualità/prezzo è senz’altro buono». Ma di cifre Cecco, come di consueto, non ne fa.

Tra l’altro, nei risvolti del regolamento, c’è anche la possibilità che la guardia venga in futuro considerata un giocatore comunitario per via della convenzione di Cotonou (ormai per discutere di basket bisogna essere esperti di… relazioni internazionali tra stati) stretta tra la Ue e una cinquantina di Paesi tra Africa, Caraibi e Oceania. La Fip ha recepito la norma ma questa andrà applicata nel prossimo Consiglio federale; nel caso Varese potrebbe liberare un posto per un americano nella formula "3 extra + 4 comunitari + 5 italiani".
Sulla questione Vescovi glissa, anche perché l’acquisto di Ere è stato deciso indipendentemente dai cavilli burocratici di cui abbiamo fatto cenno. Il presidente preferisce giustamente sottolineare anche l’altra firma odierna, quella di Janar Talts (foto): il lungo estone è a Varese da un anno e mezzo e si è garantito la riconferma con parecchie buone prestazioni. «Janar ha anche accettato la riduzione del 10% del suo ingaggio e ciò la dice lunga sulla sua persona: da noi si trova bene e può dare molto alla Cimberio. Anche perché ha buone qualità e, gestito in un certo modo, può aumentare la sua resa». Talts nell’ultimo campionato ha dovuto dividere con Fajardo i minuti da pivot titolare (mentre Garri ha progressivamente perso spazio) mentre nella prossima stagione partirà da primo cambio del settore lunghi.

Lo specialeIl mercato estivo delle nostre squadre

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 20 Giugno 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.