Busto e Villa si svegliano in tempo

Sotto di due set contro Desio e Foppa, le B1 di Futura e Asystel trovano la rimonta e vincono al tie break. Gorla affonda contro Settimo, in B2 vola Cislago; solo un punto per Castellanza

Meglio tardi che mai: le B1 di Busto Arsizio e Villa Cortese sono accomunate da un motore diesel, anche troppo, e devono ricorrere al tie break per piegare Desio e Foppapedretti dopo aver perso i primi due set. Per l’Asystel non è una novità (era successo anche nelle ultime due giornate, ma senza lieto fine), mentre per la Yamamay, dopo le imprese dei primi turni, è ipotizzabile il calo di tensione tanto temuto da Lucchini. Tutto è bene quel che finisce bene, ma non per Gorla, travolta a domicilio da Settimo, e tantomeno per Orago, che non ha scampo a Pinerolo. In B2 fa sul serio Cislago, al terzo successo consecutivo sul campo di Alessandria (nella foto, Irene Mazzaro), mentre va tutto storto a Castellanza, che riesce a rivitalizzare anche il fanalino di coda Vercelli strappando soltanto un punticino.

Galleria fotografica

Yamamay - Crema 3-0 4 di 18

Grima Gorla Maggiore-Lilliput Settimo 0-3 (22-25, 18-25, 17-25) – Settimo si conferma un rullo compressore contro una Grima davvero troppo scialba e fallosa per impensierire le piemontesi. Soltanto nel primo set la squadra di casa riesce a contrastare efficacemente le avversarie, guidata dalla solita Causevic, la migliore delle sue con 12 punti. Gorla rimonta dal 18-22, ma nella volata finale sbaglia tutto e deve arrendersi. Secondo e terzo parziale sono invece da dimenticare: parlano da soli i 25 errori commessi dalle giocatrici di casa, praticamente un intero set regalato, con ben 11 battute sbagliate a complicare la situazione. Decisamente da rivedere l’approccio alla partita della squadra di Zaino in vista delle complicate trasferte a Monza e Albese.
GORLA: Pagnin 1, Massara 6, Fasoli 9, Moraghi 5, Causevic 12, Casprini 6, Garzonio (L). N.e. Giorgianni, Guarino, Accoto, Cortellezzi, De Angelis. All. Zaino.

Easy Volley Desio-Unendo Yamamay Busto Arsizio 2-3 (25-20, 25-18, 16-25, 20-25, 11-15) – Due punti guadagnati o uno buttato via? Non abbiamo dubbi su come la pensano a Busto, ma intanto la Unendo Yamamay allunga la sua striscia positiva e si conferma al secondo posto in classifica. Nei primi due set è la battuta di Desio a mettere in crisi la ricezione delle ospiti, che a loro volta commettono però troppi errori al servizio (ben 11) e in attacco: 25-20 e 25-18, la gara sembra indirizzata. La reazione del terzo set (6-8, 11-16) riapre però i giochi: proprio con la battuta Prandi allunga per il 15-22 e Piazza chiude i conti sul 16-25. Nel quarto set si lotta punto a punto (8-7, 16-15); sul 18-18 ancora Piazza regala un piccolo break alla Yama, che poi dilaga con quattro attacchi di Angelina per il 20-24. Taborelli porta le squadre al quinto set, in cui Busto si stacca già sul 5-8; le padrone di casa provano a risalire fino al 9-10, ma Angelina e Taborelli firmano l’11-13. Tonello si procura il match point e un errore di Desio vale l’11-15 finale.
BUSTO: Prandi 1, Taborelli 21, Tonello 11, Piazza 8, Angelina 18, Degradi 13, Spirito (L), Ghezzi 1. N.e. Cialfi, M’Bra, Cornelli. All. Lucchini.

Asystel Carnaghi Villa Cortese-Vistalli Foppapedretti Piancogno 3-2 (16-25, 17-25, 26-24, 25-17, 15-13) – Ama decisamente il rischio questo Villa Cortese, che dopo due set non giocati (1-8 nel primo) si riprende in tempo per festeggiare la vittoria: a mitigare la gioia delle biancoblu l’infortunio di Colombo, che si fa male al ginocchio nel quinto set ricadendo da un attacco. In precedenza Franca Bardelli aveva alternato la comasca con Ferrara nel ruolo di opposto, senza però ottenere risultati apprezzabili fino al terzo set, in cui la squadra di casa finalmente si risveglia, rimonta dal 13-16 e lotta punto a punto portando a casa il parziale ai vantaggi (26-24). Quarto set dominato da Villa mentre nel tie break la Foppapedretti torna a farsi pericolosa (11-9), ma le cortesine restano sempre avanti e chiudono 15-13. Da valutare ora l’entità dell’infortunio di Colombo: una sua defezione sarebbe davvero disastrosa per Villa, che ha a disposizione solo 9 giocatrici vista l’assenza di Perinelli (mercoledì i risultati degli esami).
VILLA: Rosso, Colombo 8, Danesi 11, Figini 9, Sylla 21, Ferrara 8, Bonvicini (L), Garbarini, Ruben, Redaelli 2. All. Bardelli.

Banca Cherasco Bentley Pinerolo-Asystel Carnaghi Orago 3-0 (25-10, 25-15, 25-11) – Troppo ampio il divario tra Pinerolo e Orago: le piemontesi, forti della lezione imparata contro il Club Italia, partono subito forte e non sbagliano nulla, dominando il primo set (8-4, 16-5, 25-10). Nel secondo set c’è la reazione di Orago, che dopo aver incassato un break iniziale di 13-5, reagisce con un controparziale importante portandosi sotto fino al 17-15. Le varesine hanno anche la palla per andare a meno 1, ma sbagliano in palleggio e da lì in poi inizia il black out, con Pinerolo che va a chiudere 25-15. Decisamente a senso unico il terzo set, condizionato dal 6-0 iniziale e portato a casa senza problemi dalle piemontesi (8-1, 16-6).
ORAGO: Di Maulo 2, Tosi 4, Peonia 3, Piani 1, Napodano 11, Guerini 2, Della Canonica (L), Stefani, Cerri 2, Ulaj, Castiglioni (L). N.e. Koetting. All. Moscato.

Girone A – Risultati e classifica

B2 FEMMINILE – Vola sempre più in alto il Cistellum Cislago: dopo il passo falso della prima giornata la squadra di Nastasi non ha più sbagliato nulla, e la vittoria di Alessandria vale il terzo posto in classifica. In Piemonte finisce 1-3 (21-25, 20-25, 25-10, 25-27): Cislago gestisce con autorità primo e secondo parziale, poi nel terzo incappa in un vero e proprio black out che rischia di complicare non poco la missione. Alessandria prende coraggio, ma nel quarto set il Cistellum c’è e si porta avanti anche 20-24 prima di regalarsi un brivido finale e chiudere ai vantaggi 25-27. “Un inizio così non ce lo aspettavamo neanche noi – commenta Filippo Nastasi – il lavoro in palestra sta dando i suoi frutti, il gruppo è compatto e capace di combattere quando serve. Il nostro obiettivo rimane comunque la salvezza”.
Preoccupa invece la Gobbo Allestimenti Castellanza, che nelle ultime due gare interne ha racimolato soltanto un punto: anche Vercelli, che prima di questa gara non aveva mai vinto un set, sbanca il PalaBorsani con il punteggio di 2-3 (13-25, 25-16, 25-27, 25-16, 9-15). Positiva la reazione delle padrone di casa dopo un primo set davvero da incubo (6-8, 10-16): le “streghe” vincono il secondo, staccandosi sul 16-13, e nel terzo recuperano dal 18-21 al 24-22, sprecando però due set point e cedendo sul 25-27. Castellanza vince bene il quarto set (6-8, 16-14) ma nel tie break non c’è storia: cambio di campo sul 3-8 e chiusura a 9-15. Non bastano alle neroverdi i 21 punti di Comini. Prossimo turno con proibitiva trasferta a Mondovì per le castellanzesi, mentre Cislago ospita Collegno per uno scontro di alta classifica.

Girone A – Risultati e classifica

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 05 Novembre 2012
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Yamamay - Crema 3-0 4 di 18

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.