Castellanza, una rimonta per rinascere

Sotto di due set a Lecco, le neroverdi escono dalla crisi e portano a casa due punti d’oro: sabato il derby con Cislago. In B1 la Yamamay soffre ma vince, Gorla ancora senza allenatore

La copertina questa volta spetta di diritto alla serie B2, e il merito è della Gobbo Allestimenti Castellanza (nella foto): reduci da un mese da dimenticare, le “streghe” si rialzano firmando la più clamorosa sorpresa della giornata, un inaspettato 3-2 sul campo di Lecco che era in vantaggio di due set. Il modo migliore per prepararsi al derby con Cislago, a sua volta tornata alla vittoria contro Genova. In B1, invece, vince solo la Unendo Yamamay, non certo nella sua miglior versione; ancora sconfitte Villa Cortese e Orago, fa sensazione Gorla che affronta la sfida con Villata senza allenatore e per poco non riesce a portare a casa almeno un punto.

Grima Gorla Maggiore-Vigneti V.Roncati Villata 1-3 (19-25, 23-25, 25-16, 23-25) – La versione “autogestita” di Gorla, che si presenta senza allenatore a una settimana dall’esonero di Zaino, non ha fortuna contro Villata. Causevic rientra da titolare, ma dopo pochi scambi accusa una ricaduta dell’infortunio muscolare e viene sostituita da Cortellezzi; l’ex Arioli ne approfitta per allungare sull’8-12 e Gomiero firma l’11-16, decidendo un set che viene chiuso dall’ace di Bordignon per il 19-25. La Grima prova a reagire nel secondo set, portandosi avanti 13-11 con Moraghi e 16-14 con Casprini, poi è Villata a scappare 17-19; finale in volata, le vercellesi si procurano il primo set point e chiudono con Gomiero per il 23-25. La battuta di Pagnin (3-0) dà fiducia a Gorla che gioca un ottimo terzo set; Villata si riavvicina dal 7-2 al 10-8, ma le padrone di casa scappano di nuovo 16-10 e controllano sul 17-13 prima della chiusura. Le gorlesi partono bene anche nel quarto set (4-1), ma si fanno raggiungere e sorpassare a metà parziale (12-12, 14-16). Fasoli non ci sta e firma la rimonta sul 21-20, finale ancora in volata ma a decidere sono sempre Gomiero e Raccagni.
GORLA: Pagnin 1, Massara 10, Fasoli 17, Moraghi 5, Causevic 3, Casprini 20, Garzonio (L), Cortellezzi 5, Giorgianni. N.e. De Angelis, Accoto, Guarino.

Club Italia-Unendo Yamamay Busto Arsizio 1-3 (22-25, 27-25, 26-28, 14-25) – Una Yamamay in giornata no si appoggia ancora una volta alla panchina e a un po’ di buona sorte per vincere la sfida con le giovani del Club Italia. Primo set in altalena: le azzurrine si portano sul 10-6 e Lucchini sostituisce subito Angelina con Ghezzi, Busto rimonta fino al 17-18 proprio con un ace della nuova entrata. Nicoletti riporta il punteggio sul 21-18 ma Tonello (ace) trova la parità e dal 22-22 chiude Degradi. Nel secondo set ospiti avanti 1-5 e 9-13, ma sempre raggiunte; il Club Italia domina a muro (16 nel match) portandosi sul 16-14 e poi sul 21-17. Dal 24-20 le padrone di casa sprecano, la neoentrata M’Bra aggancia il pari con un ace ma ai vantaggi è un servizio vincente di Torchia a decidere. Di nuovo in campo Angelina, insieme a M’Bra, per il terzo set: ancora Yama avanti (4-8, 13-16) e Club Italia a rimontare. Sul 19-19 le padrone di casa trovano lo spunto per il 23-20 con Nicoletti, che si procura anche due set point; Degradi e M’Bra li annullano, poi è Busto ad avere due chance (24-25, 25-26) concretizzate alla fine da Angelina sul 26-28. Il quarto set dura fino al 10-11, poi le biancorosse prendono il volo con il servizio di Angelina e soprattutto con quello di Degradi, che dal 14-18 porta diretti alla conclusione dell’incontro.
BUSTO: Prandi 3, Taborelli 4, Tonello 3, Piazza 9, Angelina 11, Degradi 15, Spirito (L), Ghezzi 5, M’Bra 9, Varone, Cialfi. N.e. Cornelli. All. Lucchini.

Famila Habimat Chieri-Asystel Carnaghi Villa Cortese 3-1 (17-25, 25-21, 25-23, 25-11) – Sempre in condizioni d’emergenza, Villa Cortese riesce a lottare alla pari con Chieri per 3 set, crollando poi nel quarto. Torna Garbarini nel ruolo di opposto, ma è sempre Sylla a guidare le biancoblu nel primo set (14-16, 17-22). Nel secondo e nel terzo si lotta punto a punto, nel finale però le padrone di casa hanno sempre la meglio, non senza qualche polemica sul punto del 25-23 per un fischio arbitrale dubbio. Villa finisce però la benzina troppo presto e il quarto parziale è a senso unico.
VILLA: Rosso 3, Garbarini 4, Danesi 8, Figini 11, Ferrara 12, Sylla 23, Bonvicini (L), Redaelli. N.e. Ruben. All. Bardelli.

Asystel Carnaghi Orago-Sunsystem Albese 0-3 (20-25, 12-25, 18-25) – Continua la crescita di Orago che impegna severamente la corazzata Albese. Le ospiti partono meglio (0-3) ma Orago rimonta (5-4, 8-7) grazie a un’ottima prova delle centrali: 7 punti per Piani e 3 per Peonia in questo set. Albese prova a staccarsi sul 14-16 e poi sul 17-21, ma viene di nuovo riavvicinata (19-21); sul 20-22 il break definivo. Nel secondo set a Orago servono poco gli ace di Di Maulo per il 3-0; sul 4-4 una serie di errori dà il via al parziale di 0-7 che le avversarie gestiscono facilmente fino al 12-25. Più combattuto il terzo set: stavolta è Orago a provare la fuga, dall’1-2 al 7-2, poi 8-3 e 10-6. Albese rosicchia qualche punto (11-8), pareggia i conti sul 12-12 e sorpassa sul 13-17; Piani tiene Orago in partita con l’ace del 18-19, ma è il canto del cigno e Albese chiude 18-25.
ORAGO: Di Maulo 3, Ulaj 6, Peonia 3, Piani 10, Napodano 9, Cane 2, Della Canonica (L), Stefani, Cerri, Castiglioni (L). N.e. Guerini. All. Moscato.

Girone A – Risultati e classifica

B2 FEMMINILE – La Gobbo Allestimenti Castellanza aveva bisogno di uscire subito dalla crisi e lo fa nel modo più spettacolare possibile: le “streghe” vincono sul campo della Picco Lecco, una delle big del girone, e tornano a casa con due punti dopo aver recuperato due set di svantaggio. L’inizio del match non lascia presagire nulla di buono, con Lecco subito in totale controllo, ma già nel secondo set arriva la reazione della squadra di Maiocchi, che però nel finale commette qualche errore di troppo per il 25-21. Esce Ballardini, non ancora al meglio, ed entra Ferrario, ma il terzo set praticamente perfetto per le neroverdi, che lasciano le avversarie addirittura a 12 e prendono fiducia; nel quarto arriva così il 21-25 (break sul 20-20) che riapre definitivamente la partita. Il tie break è a senso unico (6-8, 8-15) e legittima il successo di Castellanza, che grazie al 2-3 finale (25-13, 25-21, 12-25, 21-25, 8-15) riguadagna due posizioni in classifica. Si risolleva anche il Cistellum Cislago, tornato alla vittoria contro la Normac Genova: un convincente 3-0 (25-19, 25-22, 25-16) per la formazione di Nastasi, che solo nel secondo set incontra qualche difficoltà. Il Cistellum risale così in classifica, portandosi a ridosso delle prime della classe, e si prepara nel migliore dei modi al derby con Castellanza che si giocherà sabato 1° dicembre alle 16 (per evitare la contemporaneità con la sfida di A1 tra Villa Cortese e Urbino al PalaBorsani).

Girone A – Risultati e classifica

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 26 Novembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.