“Meridiana vuole smantellare la base di Malpensa”

Duecento i lavoratori intervenuti al presidio all'interno dello scalo. La compagnia intende dismettere una parte della flotta e già ora scatta la cassa integrazione per una gran parte dei dipendenti

Cassaintegrazione per gran parte dei lavoratori, riduzione della flotta, la minaccia sui posti di lavoro: i sindacati e i dipendenti denunciano le difficoltà crescenti di Meridiana Fly. «Vogliono smantellare la base di Malpensa».

I lavoratori Meridiana si sono riuniti ieri in assemblea-presidio a Malpensa, oltre 200 persone (per lo più assistenti di volo) hanno fatto sentire la loro voce imbracciando striscioni e cantando slogan di protesta nei confronti dei vertici aziendali: il sindacato di base Usb parla di «un "piano industriale" che di fatto prevederà lo smantellamento della base di Malpensa, secondo dopo la chiusura di Firenze, ed il progressivo ridimensionamento delle altre basi operative». In totale si parla di cassa integrazione per due terzi dei lavoratori, che deriva – spiegano ancora i sindacalisti Udb – «dalla decisione di dismettere dalla flotta Meridianafly i due moderni Airbus330 di lungo raggio e progressivamente altri sette tra Airbus 320 e 319 del gruppo e di avviare Meridianafly ad una flotta residuale nel 2015 di soli diciassette aerei».
«Sono a concreto rischio 1500 posti di lavoro su 2000 di Meridianafly» dicono Francesco Staccioli e Paolo Maras di Usb. «La grave situazione di Meridiana si inserisce in un panorama nel quale tutti i vettori nazionali si dibattono in grandissime difficoltà confermando la colpevole disattenzione delle istituzioni responsabili che rischia di far collassare uno dei pochi settori industriali rimasti in questo paese».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 08 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.