Ospedale Del Ponte, alla politica chiediamo saggezza e realismo

Se oggi ci sono problemi la responsabilità in parte è di chi ci rappresenta nelle istituzioni. Siamo nella stagione del voto, quella delle promesse e della palle distribuite a migliaia

Da Giuseppe Adamoli, tramite il blog VaresePolitica, sono in arrivo notizie e valutazioni sul problema del nuovo polo materno infantile al Del Ponte che ha visto riaccendersi la guerriglia tra comitati pro e contro un progetto già avviato. Adamoli è un politico competente  e credibile, il territorio gli deve la realizzazione  del nuovo monoblocco del “Circolo" con uno stanziamento regionale “soffiato“ ai comaschi, correttamente, in sede decisionale. Abbiamo dunque a disposizione un’altra voce autorevole in un dibattito che su Varesenews l’altro ieri per  un  servizio cardiologico ha visto lo scontro tra un’autorità in  campo medico e la direzione dell’azienda ospedaliera. Dire che si stiano mettendo male le cose è poco soprattutto ricordando il giorno in cui, c’erano i medici dei due ospedali cittadini e i giornalisti,  da Carlo Lucchina, allora direttore generale dell’azienda,  in una affollata riunione  a Villa Tamagno  fu annunciato il  progetto del nuovo polo materno infantile. Fu un momento storico perché vide condivisione  generale se non entusiasmo. Anche la città colse questa atmosfera, scattò  ancora una volta la molla di coloro che sentivano la necessità di una attenzione maggiore alle necessità del mondo dell’infanzia. Una sensibilità  che era diventata cultura e che era  già sviluppata anche in campo medico  grazie al  professor Bono per la sua urologia pediatrica- a Varese arrivavano chirurghi che erano il top in Europa- e Sandro Burdo che ha ridato l’udito  a migliaia di bimbi italiani, per arrivare ai giorni nostri che vedono in  azione équipe di altissimo valore. Abbiamo grande tradizione per la  squadra medica ma nel campo    delle iniziative private siamo a vertici assoluti grazie  a famiglie, fondazioni, volontariato che hanno operato per i bimbi anche lontano da Varese.
Per ricordare Maria Letizia Verga a Monza la tenacia di papà Giovanni e di un gruppo di medici ha visto la  realizzazione  di progetti multimilionari per la lotta alla leucemia infantile, altre famiglie  come le Verri e la Ascoli, sono  l’orgoglio di chi si occupa di solidarietà per i piccoli ammalati. Insomma siamo una bella comunità grazie a diversi personaggi eppure troviamo il modo di azzuffarci quando dovremmo trovare un punto di incontro per continuare lo splendido cammino nel mondo  dell’amore per il prossimo, un mondo fatto di piccole creature contro le quali la sorte è matrigna e può essere sconfitta  con le cure e la prevenzione. Di questi tempi prendersela con i partiti non è una moda ma, alla luce delle loro imprese, un dovere. Ai partiti, alla politica  allora abbiamo  il diritto di chiedere un intervento nel segno della saggezza e del realismo per quanto riguarda presente e futuro del  polo materno infantile del Del Ponte. Se oggi ci sono problemi la responsabilità in parte è di chi ci rappresenta, a qualsiasi titolo, nelle istituzioni. Siamo nella stagione del voto, quella delle promesse e della palle distribuite a migliaia, ma l‘impasse del Del Ponte è una vicenda di casa e se in proposito, con gli impegni non mantenuti,  saremo stati presi in giro  allora  braccheremo i bugiardi e i pallonari. Non è una minaccia, è una promessa.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 28 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.