Speroni: “Pronta una mozione per ridurre il contributo al Baff”

L'esponente leghista si muove in anticipo, dopo che già l'anno scorso aveva criticato la scelta di stanziare 100 mila euro per il festival del cinema bustocco: "Quest'anno non possiamo permettercelo e non solo il Baff dà lustro alla città"

«Quest’anno non possiamo permetterci di dare 100 mila euro al Baff, il festival ha raggiunto una certa maturità e deve contare sugli sponsor privati». L’eurodeputato e consigliere comunale leghista Francesco Speroni ha pronto il testo che farà storcere il naso a molti della maggioranza, naturalmente in casa Pdl e a partire dall’appassionatissimo di cinema, il sindaco Gigi Farioli. A tanto, infatti, ammontava il contributo dello scorso anno concesso da Palazzo Gilardoni e che aveva creato malumori tra gli esponenti del Carroccio i quali, però, si ritrovarono il contributo già stanziato: «Quest’anno siamo partiti in anticipo – spiega il consigliere – la mozione non indicherà cifre precise perchè non abbiamo ancora il bilancio 2013 ma chiederemo apertamente di diminuire il contributo rispetto all’anno scorso». Lo scopo vero dell’ex-presidente del consiglio comunale è quello di aprire una discussione sul festival e sulla sua utilità per la città: «Non c’è solo il Baff a dare lustro alla nostra città – spiega Speroni – ci sono anche altre realtà che possono essere finanziate». Insomma il Busto Arsizio Film Festival deve farcela da solo o, comunque, con meno contributi pubblici. Questo il pensiero della Lega Nord

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 18 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.