“Uomini di Dio” per educare all’intercultura

Sabato 19 gennaio terzo e ultimo incontro per l'anno della fede

Si concluderà sabato 19 gennaio, alle ore 21 presso la sala mostre di Piazzale Luraschi, la serie di incontri "Educare insieme con lo stesso obiettivo", promossi dalla Parrocchia S. Ambrogio, dall’Istituto Comprensivo E. Fermi e dal Comune di Porto Ceresio. Il tema trattato quest’anno "Educazione all’intercultura" ha avuto inizio con l’incontro con Mons. Gianfranco Bottoni dell’Ufficio Ecumenismo della Diocesi di Milano, seguito da una serata dedicata alla degustazione dei cibi etnici e alla scoperta della musica Gospel con "I Messaggero". L’incontro di sabato sarà l’occasione per vedere e commentare insieme il film "Uomini di Dio" di Xavier Beauvois, vincitore del premio Gran Prix Speciale della Giuria al Festival di Cannes 2010. Il film, ambientato negli anni novanta, racconta la storia di otto monaci cistercensi di origine francese che vivono in un villaggio isolato tra i monti dell’Algeria, in armonia con i loro fratelli musulmani. Dopo un attacco terroristico che sconvolge la regione, i monaci si ritrovano davanti ad un bivio: decidere se rimanere o se ritornare in Francia. L’ingresso è gratuito.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 17 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.