Il Crocodile Trophy è arrivato alla fine

La dura corsa australiana è giunta all'ultima tappa. Soddisfatto il varesino Bianchi Perugini, che è arrivato in fondo alla durissima avventura

Si è conclusa ieri la meravigliosa avventura del “Crocodile Trophy” con l’arrivo a Cooktown sulla collina di Grassy Hill dopo 50 km di percorso non particolarmente difficile. L’arco di arrivo posizionato sulla balconata di questa collina, offriva un panorama mozzafiato sull’intero golfo di Cooktown, dove nel 1777 sbarcò il capitano Cook. Alessandro Bianchi Perugini ha concluso in modo onorevole questa ultima tappa, cogliendo l’obbiettivo di portare a termine la manifestazione. Nota particolare é stata avere avuto un incontro ravvicinato a circa metà percorso, con un serpente pericoloso che gli ha attraversato la strada. Terminati gli arrivi c’è stata una suggestiva premiazione sul lungomare, con il giusto riconoscimento, non solo ai primi classificati, ma anche a tutti coloro che hanno, con fatica e determinazione, portato a termine la manifestazione.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 29 Ottobre 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.