Il Varese pensa solo alla vittoria

Venerdì 1 novembre - nell'anticipo delle 12,30 - i biancorossi ospitano la Juve Stabia davanti a oltre 2.500 bambini. Ma l'obiettivo è quello di tornare ai tre punti

La filosofia di mister Sottili alla vigilia di Varese-Juve Stabia sta tutto in una frase sottolineata – metaforicamente – con diversi tratti di matita colorata a metà della conferenza stampa che ha preceduto il ritiro della squadra biancorossa. «Domani (venerdì 1 novembre, si gioca alle 12,30 ndr) non “dobbiamo vincere”: questo è un termine che usano i dirigenti. Noi siamo atleti e “vogliamo vincere”: c’è una differenza sostanziale in queste due brevi frasi».
La vittoria quindi è l’unico obiettivo di un Varese reduce da due trasferte molto dure (Empoli e Palermo) e arriva da un bottino di due soli punti nelle ultime quattro uscite. Un rallentamento affrontato senza particolari problemi visto il gruzzolo già accantonato nelle prove precedenti, a patto che Pavoletti e compagni battano le "vespe" campane che occupano l’ultimo posto nella classifica di Serie B.

BRAGLIA RISCHIA – Partita, come tutte, che però nasconde qualche trabocchetto e Sottili lo sa bene: «Il loro allenatore (Braglia) è a rischio esonero e io credo che la squadra voglia salvarlo facendo un buon risultato a Masnago. Inoltre l’unica partita che hanno vinto fino a ora l’hanno conquistata in trasferta, segno che possono provare a colpire anche contro di noi. Certo, sarà una gara tatticamente diversa da quella di Palermo e di tante altre volte: la Juve Stabia sa cambiare modulo in corsa e potrebbe chiudere la difesa con cinque uomini affidandosi ai contropiedi per metterci in difficoltà».
Per questo motivo Sottili sottolinea la necessità di mantenere un assetto equilibrato in campo: «Se contro il Trapani sapevo che sarebbe stata una bella partita, stavolta sarà senz’altro meno piacevole soprattutto se non riusciremo a sbloccare presto il risultato. Il rischio è di andare incontro a una prova scorbutica e spigolosa, magari decisa da qualche episodio. Servirà attenzione sulle palle inattive, capacità di provarci da lontano e concentrazione per evitare i loro contropiedi. In attacco hanno gamba e brillantezza, quindi dovremo stare attenti a non scoprirci».

TUTTI DISPONIBILI – La lista dei giocatori biancorossi stavolta non prevede particolari assenze. Sottili ha lavorato con la squadra al completo, ha già in mente chi giocherà ma attende la mattina di venerdì per stilare la formazione definitiva: «Abbiamo abbondanza a centrocampo e sulle corsie laterali e ciò mi permette di fare le adeguate valutazioni riguardo a diverse variabili: avversari, terreno di gioco, possibilità di come si svilupperà la partita». Sottili ricorda la fisicità dei giocatori campani (in difesa c’è anche un varesotto doc, Matteo Contini, da Gemonio nella foto) e l’abilità a colpire con azioni rapide. Zecchin dovrebbe riprendere posto all’ala destra (dall’altra parte pare favorito Lazaar su Calil proprio per le maggiori doti in ripiegamento) con Corti e Damonte – uno che ha la "castagna" giusta per colpire da lontano – dovrebbero giocare in mediana. Ci sarebbe anche Blasi, ma pare difficile che possa partire dal primo minuto. Davanti, con Pavoletti, ci sarà il recuperato Neto Pereira. 

IL BUON ESEMPIO – Sugli spalti del "Franco Ossola" domani ci sarà una cornice speciale. Quella formata da oltre 2.500 bambini delle scuole calcio e degli oratori della provincia, convocati dal Varese per assistere al match dal settore distinti (che, per inciso, è praticamente esaurito). «Ho chiesto espressamente ai miei giocatori di fare di tutto per vincere ma nel massimo rispetto nei confronti di avversari e terna arbitrale. Altrimenti predicheremmo bene e razzoleremmo male, cosa che non ci possiamo permettere davanti a tanti bambini in tribuna per fare il tifo per noi».

LIVE – La partita sarà raccontata in diretta con il liveblogging, come di consueto, dal nostro giornale on-line. Per partecipare potete inserire i vostri commenti nello spazio apposito o usare l’hashtag #varesejuvestabia su Twitter e Instagram. CLICCA QUI per andare alla diretta.

Varese – Juve Stabia (probabili formazioni)

Varese (4-4-2): Bressan; Fiamozzi, Rea, Ely, Franco; Zecchin, Damonte, Corti, Lazaar; Pavoletti, Neto P. All. Sottili.
Juve Stabia (3-5-2): Calderoni; Lanzaro, Contini, Martinelli (Murolo); Ghiringhelli, Mezzavilla, Scozzarella (Jiday), Suiciu, Ciancio; Sowe, Di Carmine. All. Braglia.
Arbitro: Di Bello di Brindisi (Di Iorio e Colella – IV° uomo: Pezzuto).

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 31 Ottobre 2013
Leggi i commenti

Video

Il Varese pensa solo alla vittoria 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.