Quantcast

Treno investe ambulanza, due morti

Le vittime padre e figlio erano sulla linea a binario unico Lecco-Bergamo, ora interrotta. Ferita grave una terza persona

ambulanza pontidaUn’ambulanza è stata investita da un treno ad un passaggio a livello di Pontida in provincia di Bergamo poco dopo le 10 di oggi, 7 novembre. Due persone sono morte e una terza è grave: la linea ferroviaria e’ bloccata. Le vittime sono Umberto Pavesi di 79 anni e il figlio Claudio di 49, entrambi di Filago, che si trovavano a bordo dell’ambulanza in attesa di essere trasportati nella casa di riposo di Pontida per il ricovero dell’anziano.
Il treno che ha travolto l’ambulanza, percorreva la linea a binario unico Lecco-Bergamo, gestita da Trenord. L’azienda spiega che a bordo del convoglio vi erano una ventina di passeggeri, nessuno dei quali è rimasto ferito. Sul posto sono intervenuti operatori del 118, carabinieri e vigili del fuoco. La linea e’ interrotta e sono stati istituiti bus sostitutivi. La causa dello schianto sarebbe da attribuirsi alla sbarra che si è alzata con anticipo, anche se si tratta di una prima ipotesi.
Sulla vicenda, ha commentato a caldo il governatore lombardo Roberto Maroni: “Vogliamo capire cosa sia successo, verrà aperta un’inchiesta e sul posto si sta già recando l’assessore regionale a infrastrutture e trasporti Del Tenno”

Galleria fotografica

Autombulanza travolta da un treno 4 di 7
di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 novembre 2013
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Autombulanza travolta da un treno 4 di 7

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore