Distretto Due Laghi: si riparte dalla verifica del programma

Il neo presidente Marco Bioli ha presentato il nuovo direttivo e il programma. Recuperare finanze rimane il principale obiettivo ma anche controllare costi e benefici di quanto fatto fino a oggi

Il Distretto del commercio Due Laghi riparte dal nuovo presidente e dal nuovo consiglio direttivo. Succede a Claudio Brugnoni il nuovo presidente Marco Bioli, fedelissimo del neo sindaco Silvana Alberio. Nel direttivo entrano Paolo Dettoni di Ascom che cederà il posto al fiduciario di Gavirate Bruno Faggetti, Dario Panella di Confesercenti, Giuseppe Bertani per il consorzio degli operatori del centro Commerciale Campo dei Fiori, Luigi Cassani per le minoranze consiliari, Salvatore Bracale di Bardello e Dante Melito di Biandronno.

L’avvicendamento, vissuto in modo polemico dall’ex Brugnoni, riserverà qualche novità futura: « Prima di misurarmi con il programma ereditato – ha spiegato Marco Bioli – voglio valutare attentamente per capire se occorre cambiare qualcosa, innovare o archiviare. È un lavoro che devo fare per ripartire con pieno slancio. So bene che il compito che mi attende è difficile, ma mi dedicherò con passione per stare al fianco, in modo trasparente, ai negozianti di questi cinque comuni».

Il messaggio è chiaro, al vaglio del nuovo direttivo è l’intero programma che potrebbe subire delle modifiche: « Parliamo del bike sharing: i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Va studiato in modo approfondito. Anche la rivista va pesata tra costi e benefici». 

Totem, wi fi, temporary showroom, non si butta nulla ma si analizza per capire sviluppi e potenzialità future: «La nuova Governance del Distretto si trova inevitabilmente a dover controllare e verificare quanto realizzato sino a oggi, sia quello esistente e realmente funzionante, sia valutarne costi e benefici: nell’interesse e nel rispetto di tutti gli attori coinvolti, passati e presenti».

Una puntualizzazione che suona polemica dopo le parole dell‘ex presidente Brugnoni che non ha apprezzato la scelta dell’avvicendamento: « Il Sindaco del Comune di Gavirate, capofila del Distretto, come nelle sue facoltà ha designato un nuovo presidente – si legge nel documento di presentazione del nuovo direttivo – Quest’avvicendamento è del tutto naturale e nasce dalla volontà di creare nuove prospettive allo sviluppo futuro del Distretto Due Laghi»
Marco Bioli, 52 anni, impreditore nel campo dell’information tecnology fa parte da tempo della squadra di Silvana Alberio «di cui condivido al 100% obiettivi e finalità». 

La squadra, oltre a valutare, si è già messa in azione: è stato presentato il bando annuale alla Camera di Commercio si stanno definendo i termini del quinto bando regionale. In discussione ce n’è anche un sesto che verterà sul turismo , per il quale il Distretto vuole entrare con un progetto globale che ricomprenda anche l’isolino Virginia al momento quasi abbandonato per una situaztone paradossale. Tra i progetti in discussione c’è anche quello presentato dal Centro commerciale: « Si parla di smart shop – spiega l’ingegner Bertani – si parla di un portale di e-commerce a disposizione di tutti i commercianti dove poter promuovere la propria attività, far conoscere le promozioni. Inoltre si propone un’innovazione per il pagamento con forme innovative come il pay Pall. E tutto senza alcun contributo da parte dei commercianti».

Il delegato di Confesercenti è ottimista: « Ci impegneremo per promuovere il territorio anche in vista dell’importante appuntamento del prossimo anno a Milano».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 07 Luglio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.