“Coppa delle Nazioni”, Taino come le Fiandre

Il ct dell'Italia under 23 sul percorso del "Trofeo Almar" che si disputerà il 26 luglio con arrivo ad Angera. Inserita una salita in acciottolato a Taino

sopralluogo coppa delle nazioni ciclismo taino

Mentre il mondo del ciclismo “pro” è concentrato sulla partenza del Giro d’Italia – sabato 9 da Sanremo – quello del pedale giovanile inizia a pensare alla tappa che la Coppa delle Nazioni under 23 effettuerà sulle strade del Varesotto.
L’appuntamento, come noto, è per il prossimo 26 luglio grazie all’organizzazione della Cycling Sport Promotion, la società presieduta da Mario Minervino che ha voluto aggiungere una gara della massima categoria giovanile maschile al “Trofeo Binda” valido per la Coppa del Mondo donne di fine marzo.

Il “Trofeo Almar” sarà la quinta delle sei prove di Coppa delle Nazioni e si disputerà ad Angera: nella cittadina del Basso Verbano è giunto il ct dell’Italia under 23, l’ex corridore Marino Amadori, che ha effettuato un primo sopralluogo del percorso di gara accompagnato dallo stesso Minervino. Sotto la lente di ingrandimento, in particolare, uno dei tratti più caratteristici della corsa: una salita con 250 metri di acciottolato a Taino, che richiama alla mente certi “muri” che si vedono nelle classiche del Nord. Ad affiancare Amadori in quel tratto, ribattezzato Tainberg, anche il sindaco Ghiringhelli e il consigliere Covi.

«Non duro ma molto tecnico» è il giudizio finale di Amadori sul tracciato del “Trofeo Almar”. «Probabilmente le condizioni atmosferiche faranno la differenza» ha concluso il ct che più avanti porterà con sé gli azzurri per un secondo sopralluogo. La giornata si è conclusa con l’incontro tra la delegazione e il sindaco di Angera, Alessandro Paladini Molgora, in municipio. L’arrivo sarà sul lungolago, già teatro classico delle volate della Varese-Angera, gara giovanile di inizio stagione.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 07 maggio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore