L’avventura de “Il bambino che scoprì il mondo”

A Filmstudio'90 un film particolare di produzione brasiliana, che non mancherà di sorprendere per l’originalità espressiva e la vivacità della narrazione

Cinema

Per la rassegna Cinemaragazzi, giunta al ventitreesimo anno, arriva alla Sala Filmstudio ’90 di Varese (via De Cristoforis 5, nei giorni di sabato 17 ottobre alle ore 16 e domenica 18 ottobre alle ore 14.30 e 16.30) un film davvero particolare di produzione brasiliana, che non mancherà di sorprendere per l’originalità espressiva e la vivacità della narrazione, utilizzate per raccontare una favola a disegni animati adatta a grandi e piccini. Si tratta di “Il bambino che scoprì il mondo” ed è distribuito dalla Cineteca di Bologna, che oltre ai classici restaurati porta ora sugli schermi un film premiato nei festival di Annecy, Zagabria e Cordoba nonché vincitore come miglior film d’animazione al Premio Platino Cine Iberoamericano. In questo coloratissimo film, il regista Alê Abreu, con l’impegno di decine di animatori e cinque anni di lavoro, ha voluto mescolare colori e tecniche (pastelli a olio, matite colorate, collage da giornali e riviste) per costruire un’opera originale e coinvolgente, presentata a Varese in prima visione nazionale.

Un bambino vive con i suoi genitori in campagna e passa le giornate in compagnia di ciò che gli offre la natura che lo circonda: pesci, alberi, uccelli e nuvole, tutto diventa pretesto per una risata e i giochi della fantasia. Ma un giorno il padre parte per la città in cerca di lavoro. E il bambino, a cui il genitore ha lasciato nel cuore la melodia indimenticabile che gli suonava sempre, mette in valigia una foto della sua famiglia e decide di seguirne le tracce. Si troverà in un mondo a lui completamente ignoto, fatto di campi di cotone, fabbriche cupe, porti immensi e città sovraffollate.

Affronterà imprevisti e pericoli per terra e per mare, crescerà, ma qualcosa di quel bambino che si tuffava in mezzo alle nuvole in lui rimarrà sempre… Un film davvero unico e coinvolgente, dove il parlato è pochissimo ma in compenso l’efficacissima colonna sonora è firmata da Nanà Vasconcelos, Barbatuques e Gem-GrupoExperimental de Musica.

I prossimi appuntamenti della rassegna sono con “Minions”, sabato e domenica prossimi al Cinema Nuovo, cui seguirà il 14 e 15 novembre l’applauditissimo “Inside Out”, mentre il 22 novembre si torna alla Sala Filmstudio 90 per il divertente “Le vacanze del piccolo Nicolas”. Ingresso euro 5, con merenda per tutti ( tessera Cinemaragazzi 1 euro), info 0332.830053.

Adelia Brigo
adelia.brigo@varesenews.it

Raccontare il territorio è la nostra missione. Lo facciamo con serietà e attenzione verso i lettori. Aiutaci a far crescere il nostro progetto.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 16 Ottobre 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.