Prosegue il silenzio stampa della Pro Patria

Bocche cucite allo "Speroni" dopo il ko contro il Cuneo. Contento Iacolino: "Fatto bene. Spero che la Pro Patria si riprenda"

calcio lega pro pro patria cittadella 1-3

Dopo la sconfitta 3-0 contro il Cuneo, prosegue il silenzio stampa in casa Pro Patria, con dirigenti, allenatore e giocatori a bocche chiuse al termine di una gara difficile da commentare. Si dovrò aspettare qualche ora per sapere qualcosa da via Ca’ Bianca con delle dichiarazioni almeno da parte dei vertici societari, quanto meno per sapere qualcosa di più sul futuro di mister Mastropasqua.

Parla eccome invece il mister del Cuneo Salvatore Iacolino, decisamente soddisfatto della prova dei suoi giocatori: «Avevo detto ai ragazzi che la Pro Patria non merita la classifica che ha. Ha fatto bene il primo tempo, avessero segnato il rigore probabilmente la gara sarebbe cambiato, ma nella ripresa siamo usciti bene noi, sapendo anche che con la gara di mercoledì nelle gambe, sarebbero calati. Noi abbiamo giocato con buona intensità, sapevamo che il loro punto debole era dietro e attaccandoli in velocità avremmo potuto fare bene. Nelle prime cinque gare abbiamo giocato molto bene, ma non siamo mai riusciti a fare punti, auguro che possa fare lo stesso la Pro Patria».

di francesco.mazzoleni@varesenews.it
Pubblicato il 18 ottobre 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore