L’avvocato Romano e le Iene “assediano” vigili e sindaco

La tramissione di Italia 1 ha fatto una visita di due giorni a Gallarate, "guidata" dall'avvocato protagonista nell'autunno scorso della vicenda di Jack e Daniel

le iene gallarate pietro romano pelazza

Le Iene fanno la loro comparsa a Gallarate. Al centro, la questione dei senzatetto in città, con l’intervento dell’avvocato Pietro Romano che ha accompagnato l’inviato della trasmissione di Italia 1 Luigi Pelazza.

(foto: l’avvocato Romano e l’inviato delle Iene Pelazza).

Una due giorni a Gallarate nata dalla grande eco avuto dalla vicenda di Daniel e Jack, che nell’autunno scorso ha riempito pagine di giornali ed è finita già in Tv: da allora l’avvocato Romano ha anche messo a disposizione un camper per accogliere una persona che ha perso il lavoro. Nell’affrontare la questione, Romano ha preso di petto l’amministrazione comunale, a cui viene rinfacciato un atteggiamento ostile. A partire dalla presenza del camper, parcheggiato inizialmente nella zona della Mornera e poi spostato in altra zona. Tra le ipotesi per una collocazione, quella del campo attrezzato: «Prima siamo andati al campo Rom di via Lazzaretto, dove – contrariamente a quanto detto dal sindaco – abbiamo notato che c’è spazio a disposizione» dice Romano, ricostruendo la due giorni con Pelazza.  «Qui abbiamo anche notato come i Rom siano più razzisti di noi italiani, perchè non vedevano bene che qualcuno venisse su quel terreno» (al campo di via Lazzaretto vivono in realtà famiglie sinti, cittadini italiani).

A seguire, il confronto con il sindaco Edoardo Guenzani (già protagonista di animato confronto con l’avvocato Romano, a dicembre) e con il comandante della Polizia Locale Antonio Lotito. «Siamo andati dal sindaco – continua l’avvocato Romano – ma ieri (martedì) non c’era, siamo andati poi dal comandante dei vigili che ha detto, contrariamente a quanto fino ad ora, che i vigili non interverranno più a tentare di spostare il camper, che è stato oggetto di controlli quasi quotidiani e anche nei primi giorni, quando era parcheggiato sotto alla Mornera». Alla fine si è ottenuto l’incontro con il sindaco, con uno stratagemma: un appuntamento telefonico concordato per mercoledì mattina si è poi trasformato in un dialogo faccia a faccia.

Sulla vicenda di Daniel e Jack la città di Gallarate si era in parte divisa, tra chi era schierato a fianco del senzatetto e del suo cane e invece chi chiedeva maggior decoro e rispetto delle regole (l’avvocato Romano ha comunque sempre contestato le mosse della Polizia Locale anche sul piano legale). Di certo, il confronto tra Romano e l’amministrazione comunale è sempre stato animato, vedremo la puntata delle Iene come racconterà la vicenda.

Gran finale, il passaggio alla pizzeria La Grotta Azzurra: «hanno offerto un lavoro da lavapiatti a Silvio, che vive nel camper: grazie al mio intervento ora avrà una nuova occupazione» conclude l’avvocato Romano.

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 17 febbraio 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore