Dirottato un aereo dell’Egypt Air

Si è arreso l'uomo che ha dirottato un aereo dell'EgyptAir in volo da Alessandria d'Egitto al Cairo con a bordo 62 persone. Tutti liberi gli ostaggi

aereo egypt air

Si è arreso dopo una lunga trattativa l’uomo che questa mattina, martedì 29 marzo, ha dirottato un aereo dell’Egypt Air con a bordo una sessantina di persone.

A dare l’allarme era stata la stessa compagnia di bandiera: il velivolo che collegava Alessandria d’Egitto al Cairo, era atterrato allo scapo di Larnaca, a Cipro.

Una volta a terra, la maggior parte dei passeggeri è stato liberato. A bordo sono rimasti per qualche ora i membri dell’equipaggio, che poi sono stati rilasciati, e gli stranieri, tra cui un uomo italiano, lasciato andare attorno a mezzogiorno

Il dirottatore è un professore che voleva incontrare la ex moglie che vive nel paese cipriota. L’uomo aveva chiesto asilo politico e la liberazione di alcuni detenuti nelle carceri egiziane.

Inizialmente si era parlato di un kamikaze con una cintura di esplosivo in vita, cintura è risultata falsa.

Il dirottatore si è arreso nel primo pomeriggio : tutti liberi gli ostaggi.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 29 Marzo 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.