Fabrizio Farisoglio: “Vi racconto 10 anni da sindaco”

Alla scadenza del suo mandato il sindaco Farisoglio tira le somme: "Abbiamo fatto funzionare bene una macchina complessa e con sempre meno benzina"

fabrizio farisoglio

Sono passati 10 anni da quando Fabrizio Farisoglio è entrato come sindaco a Palazzo Brambilla e oggi, mentre si prepara a lasciare quell’ufficio, tira le somme di questo decennio da primo cittadino. «Qualche giorno fa rileggevo il programma con cui sono stato rieletto nel 2011 -racconta- e nonostante i grandi mutamenti di questi anni un buon 90% di quello che c’era scritto lì dentro lo abbiamo realizzato».

Farisoglio rivendica principalmente due elementi che hanno caratterizzato questi anni e cioè «aiutare le realtà del territorio e avere una visione di lungo periodo». In questo si inseriscono una lunga serie di progetti messi in campo, dal rilancio del trasporto pubblico alle novità sulla raccolta dei rifiuti passando per le ristrutturazioni degli stabili comunali e delle case popolari. E così se all’inizio «si sono spese tante parole per ognuno di questi progetti» alla fine «i risultati dimostrano che avevamo ragione noi: gli autobus registrano 800 passeggeri al giorno e la raccolta differenziata è cresciuta fino al 70%».

A questo si è accompagnata quella che il sindaco definisce una «più che virtuosa gestione delle risorse» che da un lato ha ridotto i costi di gestione delle strutture comunali e dall’altro ha ristrutturato il debito. E’ il braccio destro di Farisoglio, il vicesindaco Luca Galli, a snocciolare i dati: «10 anni fa il debito del comune era di 13,5 milioni mentre ora è sceso a 3,5 nonostante i trasferimenti statali siano stati decimati passando da 3 milioni a 300.000 all’anno; nel frattempo la spesa corrente è passata da 20 milioni a 13 ma nessuno se n’è accorto perché i servizi non sono calati. Anzi, nel solo 2015 abbiamo investito 800.000 euro di strade nuove».

Se a Fabrizio Farisoglio si chiede delle delusioni di questi anni, la risposta è semplice: «non le ricordo, le ho sempre vissute come uno stimolo a far meglio». E così se è certo che «alcune cose le avremmo potute fare diversamente» anche grazie al «supporto e alla disponibilità di tutti i dipendenti comunali, siamo riusciti a far girare una macchina complessa e con sempre meno benzina». Ma ora che quella macchina dovrà avere un nuovo conducente l’endorsement di Farisoglio è per Marinella Colombo. «E’ lei al momento l’unico candidato sindaco credibile -dice il sindaco- e io sarò nella sua lista, pronto a fare tutto il possibile per aiutarla».

LE ELEZIONI DI CASTELLANZA: LO SPECIALE DI VARESENEWS

di marco.corso@varesenews.it
Pubblicato il 23 marzo 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore