Resta in carcere l’assassino di Debora

Confermata la custodia cautelare per Arturo Saraceno, il 33enne originario di Potenza che ha ucciso a coltellate la sua compagna, Debora Fuso di 23 anni

Le novità del carcere di Busto Arsizio

Arturo Saraceno resta in carcere. Il 33enne della provincia di Potenza reo confesso che martedì scorso ha ucciso con 15 coltellate la sua compagna, Debora Fuso, 23enne di Lonate Pozzolo, nell’androne di un palazzo di Magnago è stato interrogato questa mattina dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Busto Arsizio Patrizia Nobili che ne ha confermato la misura cautelare.

L‘interrogatorio è stato abbastanza rapido anche a causa delle condizioni del giovane, apparso ancora poco lucido anche a causa del fatto che nei giorni scorsi è rimasto sotto sedativi, sorvegliato 24 ore su 24 per il timore che potesse tentare il suicidio.

Il suo legale, Daniele Galati, ha raccontato che il suo assistito ha risposto a monosillabi alle domande del giudice e che è apparso ancora in stato confusionale. Il difensore avrebbe chiesto e ottenuto la possibilità di una visita da parte dei familiari più stretti proprio con l’obiettivo di svegliarlo dal torpore in cui versa dal momento in cui è stato arrestato.

«Saraceno è in uno stato di estraniazione totale, bisogna capire se questa situazione sia precedente al momento dell’omicidio oppure è la conseguenza del suo atto – precisa – non riesce a ricordare nulla dal momento in cui ha colpito la vittima. E’ ancora presto per dirlo, credo si renda necessario il parere di uno psichiatra e spero che il sostituto procuratore lo incarichi al più presto».

 

Orlando Mastrillo
orlando.mastrillo@varesenews.it

Un cittadino bene informato vive meglio nella propria comunità. La buona informazione ha un valore. Se pensi che VareseNews faccia una buona informazione, sostienici!

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 20 Maggio 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.