L’assessore: «Fatto grave, subito riunione con Trenord e Rfi»

Alessandra Miglio chiede proposte organiche per capire quali soluzioni adottare sulla linea. «Ora l’azienda deve dare risposte»

Avarie

«Lunedì chiederò una riunione con Trenord ed Rfi. Quanto accaduto venerdì sera è un fatto grave».

Dopo un primo commento a caldo sui social in merito alla disavventura raccontata dall’attore Francesco Pellicini sulla linea ferroviaria Milano-Luino, l’assessore ai trasporti di Luino Alessandra Miglio torna ufficialmente sulla questione chiedendo chiarimenti all’azienda che si occupa del trasporto pubblico regionale e a Rfi, responsabile delle infrastrutture.

«Qui il punto riguarda infatti non solo l’obsolescenza dei treni, ma anche carenze legate alla gestione delle stazioni, come la questione della scarsa illuminazione. Lungi da me accertare le responsabilità dell’accaduto, ma è ora che venga proposta una soluzione organica».

L’assessore usa spesso la linea per gli spostamenti, e ne conosce le carenze: «Più di una volta ho “bucato” coincidenze e appuntamenti per problemi legati al servizio – spiega – . Mi dicono che, statistiche alla mano, questa linea è una delle meno utilizzare della Lombardia e a pensarci bene è un vero e proprio gatto che si morde la coda: con un trattamento di questo genere, e non mi riferisco solo al riscaldamento che spessissimo non funziona, è chiaro che gli utenti tendono ad usare il meno possibile questa tratta. Conosco persone che si spostano a Varese in auto e da lì cominciano il viaggio in treno».

«La cosa grave – conclude Alessandra Miglio – è che non vengono sostituiti i treni. Chiederò un piano su come si intende andare avanti: non è possibile che l’azienda non sia in grado di dare soluzioni in tal senso».

di
Pubblicato il 11 febbraio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore