Un caffè tra Malpensa e la valle del Ticino

La quarta tappa di "Indovina chi porta il caffè" è stata ospitata a casa di Luca Perencin

caffè VareseNews Lonate Pozzolo

Da un lato l’aeroporto di Malpensa con fabbriche e capannoni, dall’altra la verde valle del Ticino. La quarta tappa di  “Indovina chi porta il caffè” ci ha portato a Lonate Pozzolo, uno dei Comuni più a Sud della provincia, al confine con quella di Milano.

Siamo stati ospiti di Luca Perencin, che subito si è offerto di aprire le porte di casa alla squadra di VareseNews. E al tavolo con lui c’erano anche il direttore di VareseNews Marco Giovannelli, i giornalisti Roberto Morandi e Marco Corso, altri amici lonatesi.

Abbiamo chiacchierato un po’ dei progetti dei vent’anni di VareseNews (settimana prossima la serata di festa con il regista del film e il nuovo logo #20anni) e delle prospettive. Abbiamo raccontato le origini di VareseNews, agli albori di Internet in Italia, partendo da quando si navigava alla stupefacente velocità di 19,2 kB). E poi abbiamo parlato del territorio, di problemi aperti e piccole e grandi ricchezze (sapete che a Lonate c’è una delle bande militari più famose d’Europa, la Fanfara dei Bersaglieri?). Pier Bottini, Tania Manfredelli e Maurizio Verderio – attivo nella Pro Loco – ci hanno parlato della ricchezza delle associazioni, delle difficoltà di coordinare tante iniziative diverse (a proposito: tra un mese a Lonate c’è lo Spring Festival, quest’anno in collaborazione con Le Officine) e di fare conoscere le attività dentro e fuori dal paese.

«Ancora adesso molti lonatesi non conoscono luoghi come Tornavento e via Gaggio, di sicuro molti non li frequentano». Del resto, anche da fuori si fa un po’ fatica ad associare il nome di Lonate alle zone verdi del Parco del Ticino, frequentatissime nel weekend (ma anche in settimana, con numeri minori) da tante persone che vengono da fuori, sfruttando anche i corridoi ciclabili e pedonali lungo il naviglio e il Villoresi. Luoghi famosi, ma in un’area che a volte fatica a trovare una identità riconoscibile, forse anche per il suo essere “frontiera”, tra Piemonte e Lombardia, tra Varese e Milano.

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 14 aprile 2017
Leggi i commenti

Foto

Un caffè tra Malpensa e la valle del Ticino 2 di 2

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore