“Cerutti ha una visione egocentrica del suo impegno”

Dopo le polemiche sulla visita in stazione, il gruppo di Elena Piantanida contrattacca. "È questo atteggiamento che ha isolato Cerutti dal suo partito"

Ferno generica generiche

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il comunicato della lista “Piantanida per Ferno”. La lista di centrodestra risponde alle critiche arrivate dopo l’evento alla stazione Ferno-Lonate, che aveva visto giovedì scorso la partecipazione dell’assessore regionale Sorte (nella foto: un momento della visita; al centro, Elena Piantanida). Piantanida risponde in particolare al sindaco uscente Cerutti, che è anche candidato per l’altra lista, in area centrodestra (ma senza simboli)

 

Poiché è più facile credere ai dubbi che non impegnarsi per capire, sgombriamo il campo dagli equivoci e dalle polemiche strumentali.

Nessuno dei Candidati, Rappresentanti delle liste sostenitrici, Delegati locali o regionali, ha mai pensato di attribuirsi la paternità di progetti altrui, in particolare di Trenord.

Quello che rivendichiamo con forza, però, è la volontà e la capacità di instaurare un dialogo costruttivo con le istituzioni provinciali, regionali e statali, con le quali delineare un percorso comune di sviluppo per il bene del nostro paese. È necessario introdurre uno stile nuovo nei rapporti tra amministrazione e cittadini, che renda questi ultimi più partecipi dei cambiamenti, attivando strumenti di partecipazione da tempo dimenticati.

L’attuale sindaco, ancora una volta, esplicita la sua convinzione che l’Amministrazione comunale sia composta solo dalla sua persona. È una visione egocentrica che ha caratterizzato costantemente il suo rapportarsi con i cittadini e le istituzioni.

Questa sua visione autoreferenziale è la stessa che, in ultima analisi, lo ha portato ad isolarsi anche dal suo partito. Quale è la sua priorità: la propria immagine o il bene di Ferno?

Non bisogna dimenticare, inoltre, che la stazione ferroviaria è frutto del lavoro faticoso svolto negli anni anche delle amministrazioni precedenti.

Va precisato che la visita di Alessandro Sorte e di Luca Marsico non aveva carattere istituzionale, ma esprimeva la volontà di sostenere la candidata sindaco dell’unica lista di coalizione di centrodestra.

Inevitabilmente il colloquio intercorso con lei e la sua squadra ha ripreso i temi già noti ed affrontati anche con i rappresentanti dei pendolari.

Analogamente con l’on. Lara Comi si è discusso di Malpensa, e con l’on. Maria Stella Gelmini del ruolo delle donne in politica.

Ben venga l’intraprendenza dei pendolari che hanno avviato la lodevole iniziativa della raccolta delle firme per focalizzare l’attenzione su un tema così sentito.

È un punto a favore degli utenti mantenere alto l’interesse su questo tema: fare gli interessi dei cittadini Fernesi non può essere valutato una scorrettezza poiché il bene di tutti non ha nomi e cognomi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 giugno 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore