Tutti di corsa a “inseguire il gatto nero” nei boschi di Samarate

Venerdì torna il Takery Trail. Appuntamento di punta per la Atletica Samverga, che cresce in associati e attività

Samarate generica generiche

Torna a Samarate l’appuntamento con il Takery trail, corsa su percorso boschivo a cura dell’associazione samaratese Nuova Atletica Samverga: l’appuntamento è per venerdì 14 luglio a Cascina Costa. Tutti di corsa per inseguire il simpatico gatto Takery, in fuga dalle streghe che lo vogliono far fuori (questa è origine del curioso nome della manifestazione).

«Abbiamo lavorato per offrire un percorso boschivo, perfettamente segnalato e pulito»  spiega Lorenzo Colombo, vicepresidente della Nuova Atletica Samverga.

«Tra le novità – continua Colombo – abbiamo inserito un percorso per le famiglie, speriamo che partecipino famiglie, non solo da Samarate ma anche dei dintorni».  La gara di punta sarà comunque quella sui 12 km: chi si sente più competitivo può gareggiare “per fare risultato”, per gli altri è comunque una occasione per vivere una esperienza originale, in notturna, attraverso i boschi.
Al Parco Primerano tutti troveranno poi il ristoro finale.

«Takery Run promuove anche la solidarietà: il ricavato sarà destinato ad una associazione che si occupa di bambini con autismo» conclude Colombo.

«È ormai la terza edizione di una manifestazione che sta diventando appuntamento fisso per Samarate» ricorda l’assessore allo sport Luca Macchi, che ricorda che la Samverga «sta facendo un lavoro importante in città, è presente anche nella gestione del Centro sportivo di Verghera».

Per la Nuova Atletica Samverga l’appuntamento annuale del Takery è anche occasione per fare il punto sul percorso della società samaratese. «Siamo attivi da settembre 2014, oggi siamo articolati su un settore giovanile FIDAL e sull’attività degli amatori» spiega Angelo Brogioli, presidente. «Quest’anno abbiamo raggiunto la quota di sessanta ragazzini dai 6 ai 13 anni, dai trenta scarsi del primo anno. Per quanto riguarda gli amatori abbiamo 70 tesserati amatori». Tra gli amatori viene citata in particolare «la sezione thriatlon che è arrivata a comprendere 25 persone, che fanno gare di vario livello, fino all’Iron Man». Tra gli amatori si possono citare in particolare la fortissima Scilla Tonetti (impegnata quest’anno nell’ascesa all’Elbrus, in Russia, si sta preparando per il Norseman Xtreme, in Norvegia ad agosto) e Mauro Pepe, che ha completato il Swiss Extreme Iron Man.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 luglio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore