L’inverno è arrivato, freddo e neve in agguato

Già martedì possibilità di nevischio sopra i 600 metri. Giù il termometro, gelate notturne

Avarie

Preparate la legna e il piumone perché la bella giornata di ieri, domenica 26, con sì, tanto vento, ma anche molto sole, sarà un ricordo per la settimana in arrivo.

E perché arriverà la neve, già da domani in montagna, e forse da venerdì anche in pianura.

SITUAZIONE – Il Centro Geofisico Prealpino “fotografa” la situazione meteo. Correnti settentrionali raggiungono le Alpi e mantengono oggi bel tempo invernale. Da domani è atteso un moderato peggioramento con il sopraggiungere di una circolazione depressionaria da nord.

PREVISIONI – Oggi giornata soleggiata con cieli a tratti velati da nubi alte. Gelo all’alba. Qualche nuvola in più sulle Alpi di confine ma ovunque asciutto. Attenuazione del vento da nord in montagna fino a cessazione.
Martedì poco sole al mattino, via via molte nuvole che potranno portare qualche goccia in pianura da metà giornata e fiocchi sui rilievi oltre circa 700m.
Mercoledì cieli perlopiù nuvolosi e possibilità di qualche debole precipitazione all’est. Limite neve verso 600m. Schiarite irregolari e asciutto su Piemonte e Lombardia occidentale.
TENDENZA – Giovedì 30 novembre: nuvoloso al mattino, più sole nel pomeriggio. Probabilmente asciutto. In montagna ventilato da nord.
Venerdì 1 dicembre: nuvolosità estesa accompagnata da deboli precipitazioni. Più freddo. Fiocchi di neve possibili fino a quote medio-basse.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 novembre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Felice

    Meteo-terrorismo.
    Il vero inverno lo faceva 20 anni fa. Ora è l’inverno da social network…non piove più e tantomeno nevicherà. L’importante è uscire con articoli dai titoli altisonanti.

    1. Andrea Camurani
      Scritto da Andrea Camurani

      Ma quale meteo terrorismo? Sono previsioni del tempo, Griffi

      1. Scritto da Bustocco-71

        Concordo col sig. Felice, è meteoterrorismo e titoli altisonanti giusto per “catturare”…
        «L’inverno è arrivato, freddo e neve in agguato» al 27 novembre? Io direi che per fortuna arriva qualche precipitazione, e le temperature vanno verso quelle che dovrebbero esserci a fine novembre.

        1. Andrea Camurani
          Scritto da Andrea Camurani

          No, è sbagliato parlare di “meteo terrorismo” dopo una stagione che fino a un mese fa presentava temperature sopra la media. Abbiamo semplicemente avvisato i lettori che si abbasseranno le temperature, tipico di clima invernale, e che potrebbe nevicare, a dispetto di quello che si vede ora fuori dalla finestra, cioè il sole (ore 15.00 di lunedì 27 novembre)

      2. Scritto da Felice

        Siamo onesti. VareseNews è forse quello più “neutrale” con le previsioni meteo. Forse la vicinanza al Centro Geofisico Prealpino contribuisce a creare una sorta di ragionevole previsione non dettata dalle mode acchiappa-click.
        Il resto del giornalismo meteo punta al titolo d’effetto. Pensi che lo scorso sabato davano “abbondanti precipitazioni” quando si e no si è vista una pioggerella leggera fino alle 14.
        Per questa settimana tutti titolano “sciabolata dell’inverno” quando le temperature andranno a -2/-3.
        Mi sembra che conta più la notizia che il suo contenuto.

        1. Andrea Camurani
          Scritto da Andrea Camurani

          Era esattamente quello che cercavo di dirle. Cerchiamo di stare sempre molto attenti a quello che si scrive sul meteo. Il punto è che molti lettori quando leggono “neve” vengono presi dal panico e pensano che si stia facendo senzazionalismo. In realtà è nostra intenzione informare sulle previsioni, senza troppi fronzoli, ma chiamando le cose col loro nome.

          1. Duilio
            Scritto da Duilio

            Credo (e spero) che la segnalazione della redazione sia soprattutto rivolta a destare l’attenzione di quegli automobilisti titubanti nel montare le gomme invernali per evitare scene di panico sulle strade magari per pochi millimetri di neve. Spero inoltre che sia l’ANAS che i Comuni siano altrettanto consapevoli che agosto è passato da un pezzo e che non aspettino l’esplosione del caos prima di mettersi in movimento con i loro mezzi spazzaneve e spargisale…

  2. Scritto da mike

    @Felice, totale sintonia. Anche il Meteo, come tante altre cose, assomiglia sempre più a sparate gratuite e sensazionali, invece di essere obiettivo e moderato. Ormai di pioggia non se ne vede quasi più e se per sbaglio dovessero cadere 2 fiocchi in croce, si scatenerebbero i deliri assurdi di un evento che dovrebbe essere assolutamente normale! Poveri noi, come siamo ridotti!

Segnala Errore