Tenta un furto in un bar del centro: una vicina dà l’allarme

Gli agenti delle Volanti hanno arrestato un tunisino di 34 anni, senza fissa dimora, con l’accusa di tentato furto aggravato

volanti polizia piazza repubblica varese

La notte tra il 28 e 29 novembre scorsi, gli agenti delle Volanti hanno arrestato un cittadino tunisino di 34 anni, senza fissa dimora, con l’accusa di tentato furto aggravato.

La Polizia è stata chiamata da una cittadina, residente in un palazzo attiguo a un bar del centro storico. La donna aveva udito alcuni rumori sospetti provenire dal suo cortile. Affacciatasi alla finestra aveva notato un uomo che, ignaro di essere visto, stava rompendo una finestra secondaria del bar.

Chiamato il 112, due equipaggi delle volanti sono giunti sul posto e hanno bloccato il ladro che tentava di fuggire.

Dalla successiva visione delle immagini registrate dal sistema di videosorveglianza gli agenti hanno costatato che il malfattore si era accorto della presenza di una telecamera e, temendo di poter essere ripreso, l’ha danneggiata.

Gli agenti, oltre ad accertare i danni alla telecamera e alla finestra del bar, ha sequestrato un paio di calze sportive utilizzate dal tunisino come guanti per non lasciare impronte digitali.

L’uomo è stato accompagnato in carcere. Sono in corso indagini, coordinate dal sostituto Procuratore della Repubblica di Varese dott.Petrucci, al fine di verificare se il tunisino è responsabile dei recenti furti notturni perpetrati in danno di alcuni bar della città.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 dicembre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore