Novità e sorprese per il 43° Palio dei Castelli

E' stata presentata l'edizione 2018 del Palio che quest'anno si svolgerà dal 22 giugno al 1° luglio. Due settimane di eventi, spettacoli, musica e il primo festival delle birre artigianali

Castiglione Olona - Palio 2018 presentazione

Un’edizione ancora più bella, ancora più ricca, con tante novità e una sorpresa finale.

E’ stato presentato oggi pomeriggio a Palazzo Branda Castiglioni il 43° Palio dei Castelli di Castiglione Olona, una della manifestazioni più suggestive dell’estate in provincia di Varese.

Quest’anno il Palio si svolgerà dal 22 giugno al 1° luglio con un ricco calendario di eventi, e avrà al centro la grande storia di Castiglione Olona nel momento del suo massimo splendore, quando sull’onda del grande rinnovamento del Quattrocento il cardinale Branda Castiglioni volle farne un vero e proprio laboratorio, la prima città ideale dell’Umanesimo.

«L’edizione 2018 avrà proprio il rinnovamento come filo conduttore – ha spiegato il presidente della Proloco Roberto Cristofoletti – Infatti il nostro pubblico troverà tante novità al Parco del castello di Monteruzzo che sarà il cuore pulsante della manifestazione».

Nel primo weekend ci sarà una nuova collaborazione con l’associazione culturale “Le Officine”, not sul territorio lombardo per la Street food parade, con il debutto di “Birrifici erranti”, festival legato al mondo della birra artigianale con i più importanti produttori d’Italia. Sempre nel primo weekend street food di qualità, spettacoli di artisti di strada, musica e iniziative per tutta la famiglia.

Nel secondo weekend il Palio entra nel vivo, con la sfilata in costume e la drammatizzazione del tema storico, la corsa delle botti e il grande spettacolo con i fuochi d’artificio. E con una sopresa finale che gli organizzatori non hanno voluto svelare.

«Sarà un’edizione davvero ricca – ha detto il sindaco di Castiglione Olona, Emanuele Poretti – anche se per me sarà l’ultimo palio da sindaco, dal momento che sono nell’ultimo anno di mandato. Voglio ringraziare la Pro loco, i volontari, la Protezione civile e tutte le persone che ogni anno con il loro impegno permettono di dare vita a questa manifestazione unica in provincia di Varese. Viverlo da sindaco è stata un’esperienza che porterò sempre nel cuore».

Tutto il programma sul sito della Pro loco e sulla pagina Facebook

di
Pubblicato il 01 giugno 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore