Boccia: “Delusi da questo governo”

Nel mondo imprenditoriale c'è molto nervosismo per l'azione di governo. Cresce la protesta delle imprese e si ipotizza una manifestazione di piazza

vincenzo boccia

Vincenzo Boccia (nella foto), presidente di Confindustria, in un’intervista al quotidiano “Il Messaggero” non ha utilizzato mezzi termini per giudicare il Decreto Dignità e l’azione del governo Lega-M5s.

«Ci sentiamo delusi nel merito e amareggiati nel metodo. Il decreto dignità aumenta il costo del lavoro, a proposito di flat tax, e non aumenterà l’occupazione. La capacità di governo del Paese si misura dai risultati e se i risultati non arrivano perde il Paese con i suoi cittadini».

Il presidente di Confindustria si fa dunque portavoce del malumore generalizzato e del nervosismo presente nel mondo imprenditoriale tanto da ipotizzare una manifestazione di piazza dei cittadini imprenditori. Alcuni presidenti regionali parlano già di marcia dei 40mila, prendendo ispirazione dalle dichiarazioni di Boccia. Una lotta che accomunerebbe, secondo il numero uno degli industriali, grandi e piccoli imprenditori, protagonisti della ripresa delle principali filiere produttive. Una situazione che in Veneto ha già scatenato la reazione di protesta di 600 imprenditori, contrari al Decreto Dignità, quello stesso Veneto a guida leghista .
Per le imprese italiane, se le cose rimarranno così, si preannuncia un autunno caldo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 agosto 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore