La siccità non dà tregua, Ispra inizia a razionare l’acqua

Con la morsa della siccità ad Ispra è stata emessa un'ordinanza che prevede limitazioni all'uso di acqua potabile

acqua siccità

Il grande caldo che va avanti da settimane sta mettendo a dura prova le riserve idriche. E così dopo Besozzo anche Ispra si trova a fare i conti la scarsità di acqua e dà il via ad “una rigorosa disciplina dei consumi“.

Il sindaco Melissa De Santis ha infatti firmato un’ordinanza per “fare un corretto uso delle risorse naturali”. Nello specifico con l’ordinanza si vieta di lavare le auto (se non presso impianti autorizzati), limitare l’irrigazione del patrimonio arboreo ad un massimo di 20 minuti al giorno e solo nella fascia tra mezzanotte e le 2 mentre gli orti coltivati a verdure possono essere irrigati dalle 22.30 e 23.30.

Assolutamente vietato è invece prelevare acqua potabile per irrigare prati o per riempire piscine. L’ordinanza prevede multe per i trasgressori che variano da 100 a 500. 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 02 Agosto 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.