L’incendio distrugge la loro casa: “Aiutateci a trovarne un’altra”

Simona, Aniello e la loro figlia di 8 anni continuano a vivere nei pochi metri quadrati non coinvolti nell'incendio di venerdì scorso in via Cicogna: "Siamo disperati"

incendio bisuschio famiglia drammatico

Venerdì scorso un incendio ha distrutto il tetto di un’abitazione di viale Cicogna, all’interno della corte di proprietà della famiglia dei Conti Cicogna, e ha reso inagibile un appartamento in cui viveva (e ci vive tutt’ora) una famiglia di tre persone composta da madre, padre e figlia di 8 anni.

Simona Ratti, disoccupata, e Aniello Drammatico, operaio comunale ad Arcisate ma con contratto a tempo determinato, vivono insieme alla loro bambina ancora all’interno di quel che resta della casa e cioè la cucina e il bagno mentre l’unica stanza da letto è del tutto impraticabile a causa del parziale crollo del soffitto: «Quella sera avevamo appena riacceso la stufa a pellet quando il tetto ha iniziato a prendere fuoco».

Il Comune di Bisuschio, tramite l’assistente sociale, ha proposto a Simona e Aniello di andare a dormire temporaneamente in un albergo di Porto Ceresio ma la logistica sarebbe stata complicata e la famiglia ha preferito rimanere nell’abitazione di Bisuschio anche se inagibile: «I servizi sociali si sono proposti di aiutarci economicamente per entrare in una nuova casa in affitto – spiega Simona – per questo ci appelliamo al buon cuore dei nostri concittadini perchè ci diano una mano: cerchiamo una casa con un affitto calmierato perchè in questo momento non abbiamo più niente».

La situazione si fa sempre più difficile con l’avvicinarsi del freddo: «Non possiamo stare ancora in questa casa – spiega – e l’alternativa sarebbe la macchina. Mia figlia si è già ammalata a causa del freddo e dell’umidità».

Per contattare Simona ed Aniello il numero da chiamare è 3476876820.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 17 ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore