Spari nel parco delle Groane, due feriti

Indagano i carabinieri di Rho. I due feriti (non gravi) non hanno fornito indicazioni su chi possa essere stato ma si pensa ad un regolamento di conti tra spacciatori

carabinieri spaccio bosco rugareto

Un marocchino di 45 e uno di 26 anni sono rimasti feriti da colpi di arma da fuoco sparati probabilmente all’interno dell’area boschiva del parco delle Groane, area verde ormai da tempo diventato luogo di appuntamento tra spacciatori e consumatori. Il fatto è avvenuto nel pomeriggio di oggi, lunedì.

I due, senza documenti regolari e con diversi precedenti, sono stati prelevati in via Fermi a Cesate e trasportati in codice giallo negli ospedali di Niguarda e Garbagnate Milanese. Entrambi hanno ammesso di essere stati aggrediti nel parco ma non hanno chiarito da chi e per quale motivo.

Secondo i carabinieri della Compagnia di Rho si potrebbe trattare di un regolamento di conti tra bande di spacciatori all’interno del parco, già teatro di altri ferimenti con arma da fuoco per lo stesso motivo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giorgio Martini Ossola

    Senza documenti,ovvero clandestini,spacciatori,vengono accompagnati in ospedale e curati a spese nostre,dopo tutto questo si rifiutano anche di rispondere alle domande e dichiarano di non sapere chi gli ha sparato….ovviamente saranno rilasciati con il foglietto di via che useranno per altri scopi. Salvini,invece di fare propaganda e chiudere i porti,perchè non inizi a fare quello che avevi promesso e cioè rimpatriare chi se lo merita e cioè gli irregolari che delinquono?

Segnala Errore