Scatta da Varese la nuova stagione dello Freerider Ski Tour

L'associazione che si occupa di insegnare lo sci agli atleti paralimpici ha presentato le dieci tappe del suo calendario invernale

Il gran finale dello Ski Tour di Freerider

Sono arrivati a Varese da ogni parte d’Italia per abbracciare l’Associazione Freerider Sport Events e conoscere il calendario della nuova stagione d’insegnamento dello sci da seduti, articolata in otto località montane di sei diverse regioni (Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige, Emilia Romagna, Toscana e Abruzzo).

La cerimonia di presentazione si è svolta sabato scorso – 10 novembre – nella sala polivalente del Centro Parrocchiale di Masnago ed è servita a snocciolare le tappe di un circuito (dedicato ad aspiranti sciatori paralimpici) nato proprio a Varese e diventato con gli anni sempre più grande, atteso e partecipato. Dopo il prologo a Madonna di Campiglio (dove ci sarà un evento tecnico in concomitanza con le gare della Coppa del Mondo di sci: 21-23 dicembre) i weekend di “lezione” scatteranno da Sestola (12-14 gennaio) con il primo dei due winter camp organizzati insieme all’Associazione Spina Bifida (Asbi).

Dal 18 al 20 gennaio sarà la volta di Folgaria seguita da Roccaraso (25-27 gennaio) grazie alla collaborazione con l’AS Handicap Abruzzo. Ancora Appennino a inizio (1-3) febbraio con l’Abetone, dove la Freerider sarà affiancata dal GS Unità Spinale Firenze, poi si torna sulle montagne alpine al Tonale (7-9 febbraio) che per la prima volta è incluso nello ski tour.

La tappa numero sei (22-24 febbraio) sarà di nuovo a Folgaria e verrà inserita in un evento internazionale dedicato a giovani provenienti da diversi Paesi europei. Settima e ottava tappa (la prima dedicata al secondo winter camp di Asbi, sono spalmate su una intera settimana in quel di Canazei, poi si andrà a Bormio per il penultimo appuntamento (come da tradizione) e per la gara integrata “Winter Teleflex Cup”, dal 29 al 31 marzo, allietata dal concerto dal vivo del gruppo musicale gaviratese “Doubleface”. Da tradizione a tradizione il gran finale dal punto di partenza, a Madonna di Campiglio, dal 5 al 7 aprile.

presentazione freerider ski tour 2019

Tanti gli ospiti, gli sponsor e i collaboratori presenti al momento della presentazione di Masnago: dagli operatori del Centro Addestramento Alpino della Polizia (da dieci anni accanto a Freerider in questo progetto) allo staff di Teleflex For Active Living, tra i primi a sposare questa iniziativa. Rappresentati in platea anche il Comune di Varese (con Stefano Malerba), la Questura (con il vicario Leopoldo Testa), l’Ats Insubria (con Nicolò Valli), Roberto Cimberio, gli sci club di Jerago e Gallarate Nord, il Coni (con il delegato Valter Sinapi), la Pallacanestro Varese (con Alberto Castelli), la Camera di Commercio e Varese Sport Commission (con Enrico Argentiero).

Soddisfatti i dirigenti e i volontari della Freerider a partire dal presidente Giulio Broggini e dallo staff di attrezzisti coordinati da Nicola Busata. Presenti anche l’associazione “Amici di Alessandro Colombo” di Busto Arsizio e “Corro per Dà” di Mazara del Vallo oltre a Daniele Cassioli, dominatore dello sci nautico per non vedenti a livello mondiale. Disciplina che Cassioni ha raggiunto dopo aver gareggiato sulla neve, come tutti i ragazzi che frequenteranno lo Ski Tour.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 novembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore