Vercellini: la drogheria del centro di Varese, rinnova la tradizione

La bottega, che è stata riconosciuta recentemente tra le migliori d'Italia, è ora gestita dei nipoti di Mario Vercellini, Ilaria e Filippo

varie

La storica drogheria Vercellini ha ottenuto una menzione speciale insieme ad altre due eccellenze nostrane da anni punto di riferimento del panorama enogastronomico, la pasticceria gelateria Buosi e la panetteria Colombo&Marzoli. Il riconoscimento è stato conferito da Golosaria, evento che ogni anno premia i migliori artigiani e produttori italiani.

Tre attività varesine nella lista delle migliori botteghe d’Italia

La bottega è stata inserita anche quest’anno nell’enciclopedia Golosario che dal 1994, anno di fondazione da parte del giornalista e critico enogastronomico Paolo Massobrio, racconta il meglio dei prodotti tipici italiani e dei suoi artigiani.

La drogheria Vercellini, sul territorio dal 1955, è stata recentemente acquisita dai nipoti dei proprietari originari. I cugini Filippo, 28 anni, e Ilaria, 32, sono subentrati da un mese alla direzione del negozio che nonna Anita ha continuato a condurre anche dopo la scomparsa del marito Mario.

«Filippo lavora qui già da sei anni e l’idea di voler portare avanti l’attività ce l’abbiamo da molto tempo – spiega Ilaria -. Anche io ho sempre lavorato nei negozi e so come muovermi in questo settore. Per noi è una sfida portare avanti l’attività nella quale siamo cresciuti, ma al tempo stesso siamo alla continua ricerca di prodotti nuovi e puntiamo ad avere varietà che non si trovano altrove».

La celebre casa delle spezie ha una storia antica, ma i ragazzi sembrano decisi a non abbandonare ciò che è stato costruito negli anni. «Sessant’anni fa la bottega si trovava dall’altro lato della piazza. La drogheria era già lì almeno dal 1890 e apparteneva alla famiglia Minazzi – continua Filippo -. I nonni l’hanno acquistata e portata avanti con passione e l’hanno trasferita nella più spaziosa sede odierna, dove un tempo c’era la panetteria di famiglia che apparteneva ai nostri bisnonni. Vogliamo proseguire partendo da quello che ci hanno lasciato e arricchirlo con nuovi prodotti tipici, espandendoci sul territorio anche grazie al web».

di
Pubblicato il 02 novembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore