La Pro Patria cerca il colpo ad Arezzo

Domenica 2 dicembre (ore 14.30) i tigrotti faranno visita ai toscani primi in classifica

Pro Patria - Lucchese 2-2

Sette giornate in un mese. È questo il calendario di dicembre che aspetta la Pro Patria e tutto il Girone A di Serie C, al netto dei recuperi. L’ultimo mese del 2018 si aprirà per i tigrotti con la difficile trasferta di Arezzo.

Domenica 2 dicembre (ore 14.30) la squadra di mister Ivan Javorcic scenderà in campo al “Comunale”, ospite dei toscani primi in classifica.

In casa biancoblu la buona notizia è arrivata in settimana dal reintegro dei tre giocatori che settimana scorsa hanno subito un’intossicazione alimentare: Ivo Molnar, Francesco Gazo e Donato Disabato saranno quindi a disposizione per la trasferta. Possibile quindi che i tre riprendano i rispettivi posti in campo. È anzi probabile che tutti e tre vengano lanciati dal primo minuto, anche perché a centrocampo, con l’infortunio di Luca Bertoni, le soluzioni non sono molte.

Javorcic evidenzia le virtù dei toscani: “L’Arezzo è un avversario importante. Eprobabilmente la squadra più in forma del campionato in questo momento, prendono pochi gol e sanno come far male, mentalmente sono a mille, senza contare leffetto del giocare in casa, dove si crea un ambiente che riesce a spingerli oltre. È una trasferta difficile, noi labbiamo preparata cercando di assorbire i loro punti forti e proveremo a sfruttare quelli deboli”.

Il tecnico croato ricorda poi i suoi passati in amaranto: “Ho bei ricordi ad Arezzo, vincemmo un bel campionato togliendoci grandi soddisfazioni. Poi è arrivato linfortunio, che mi ha tenuto fuori 2 anni. Su wikipedia c’è scritto che lo subì a Rimini, ma in realtà è stata una cosa che con il tempo è peggiorata sempre di più. Dopo loperazione innovativa avevo solo in testa di tornare in campo, non pensavo ad un futuro da allenatore”.

Venendo alla formazione: “Ci sono tanti dubbi per domani, visto che tutti i ragazzi stanno bene, fisicamente e mentalmente. La tendenza delle altre squadre a rimodularsi su di noi non può che far piacere, ma credo che con una squadra così ben delineata loro non lo faranno.  Torno in panchina dopo due settimane di tribuna, esperienza che mi ha permesso di vedere le partite in modo diverso e cogliere sfumature che dal campo difficilmente si notano. Magari sono stato più daiuto fuori che in panchina (ridendo, ndr)“.

L’ultima vicenda in Serie C è la ripetizione della gara tra Cuneo e Virtus Entella: “Nellepisodio di Cuneo c’è poca logica, poca competenza, fermo restando che sono cose che possono succedere”.

Gli aretini sono lanciatissimi, arrivano dalla vittoria a Piacenza nello scontro d’alta classifica e vogliono difendere il primo posto, che dividono con la Carrarese. Per mister Alessandro Dal Canto mancheranno il centrocampista Niccolò Belloni e l’attaccante Aniello Cutolo. Lo schema dovrebbe essere 4-3-1-2 con Pelagotti in porta, difesa con Pinto e Pelagatti centrali, Pinto a destra e Sala a sinistra. A centrocampo Foglia dovrebbe agire da regista con Foglia e Buglio ai fianchi; attacco con Serrotti trequartista alle spalle dell’ex tigrotto Brunori e uno tra Persano e Zini.

Sulla carta la vittoria della Pro Patria sembra un’impresa, ma i tigrotti andranno ad Arezzo senza nulla da perdere e senza pressioni; chissà che i pronostici non vengano disattesi un’altra volta in questo pazzo campionato di Serie C.

La diretta di VareseNews è già iniziata (guarda qui). Potrete commentare in diretta e interagire con gli hashtag #DirettaVn e #ArezzoProPatria sui social.

di
Pubblicato il 01 dicembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore