Come organizzare un matrimonio perfetto: dalla scelta della data al viaggio di nozze

Organizzare il matrimonio perfetto segue esattamente la stessa logica strategica: bisogna essere attenti, focalizzati sugli obiettivi che si intende raggiungere, lucidi e pronti anche al sopraggiungere di qualche imprevisto

vario

Dividi et impera“, recitavano i romani al cospetto di un temibile nemico, consapevoli del fatto che, per vincere una grande battaglia, bisogna organizzare, pianificare e studiare attentamente ogni mossa.

Organizzare il matrimonio perfetto segue esattamente la stessa logica strategica: bisogna essere attenti, focalizzati sugli obiettivi che si intende raggiungere, lucidi e pronti anche al sopraggiungere di qualche imprevisto: in un gioco del tutto simile agli scacchi, saper pianificare ogni momento del matrimonio significa diventare autori, oltre che protagonisti, del sogno meraviglioso.

Immaginato, progettato, sognato: il matrimonio perfetto diventa il coronamento dei progetti, delle idee e delle speranze di una vita, in un momento d’amore che, nel suo realizzarsi, si offre come istante memorabile, punto di partenza di una nuova esistenza, legata, adesso, alla persona che si ama di più.

Ovviamente, celebrare il matrimonio perfetto significa, soprattutto al giorno d’oggi, dedicare una grande cura al progetto, riservare molta attenzione ai dettagli ed essere capaci di moltissima organizzazione, così da poter realizzare quanto prima si era solo immaginato: per questo motivo, dinnanzi all’impresa bellissima e ardua, è necessario poter fare affidamento su una lista pratica di consigli che, nei suoi punti di riferimento chiari e precisi, aiuti nell’organizzazione del matrimonio dei sogni.

Punto primo: il budget per il matrimonio

Regola aurea di ogni buon matrimonio che si rispetti è quella di stabilire una quota di riferimento oltre la quale tentare in tutti i modi possibili di non andare. Il matrimonio, infatti, rappresenta uno dei momenti più importanti della vita di una persona ma, ovviamente, questo non giustifica sprechi in gadget e attrezzature non utili o, addirittura, completamente fuori luogo.

Prima di impegnarsi in qualsivoglia tipo di organizzazione, è opportuno, quindi, analizzare attentamente il tipo di cerimonia che si intende realizzare, capire indicativamente il numero degli invitati e il servizio di rinfresco che si desidera offrire agli ospiti: oculatezza nelle scelte e flessibilità nell’organizzazione salveranno la vita degli sposi lasciandoli piacevolmente soddisfatti dinnanzi al quadro matrimoniale equilibrato e preciso in ogni suo tratto.

Scelte pratiche: dove, come, quando sposarsi

Il dialogo è il fondamento di un progetto ben riuscito: dialogare con il proprio partner in merito al matrimonio, al numero di invitati, alle damigelle e ai testimoni da coinvolgere, al tipo di rito che si vuole celebrare, significa porre le basi di un matrimonio veramente perfetto che, in ogni suo elemento, rispecchi le scelte dei due sposi.

Definito con certezza il numero degli invitati, occorrerà operare una scelta per quanto concerne il rito che si desidera celebrare, in modo tale da prendere i primi contatti con le personalità interessate. Sposarsi con rito religioso significa, infatti, indicare la chiesa desiderata, verificare la disponibilità del luogo e del celebrante e, infine, informarsi per quanto riguarda l’offerta da versare alla parrocchia.

Se, invece, si preferisce celebrare un matrimonio con rito civile, bisognerà prendere i contatti con il comune desiderato così da procede immediatamente con la verifica dei requisiti matrimoniali.

Ultima, ma non ultima, la scelta della data si dà come momento fondamentale, istante nel quale si definisce con chiarezza il contorno del sogno: scegliere la data del matrimonio significa rendere reale il momento della celebrazione, fare più vicino e tangibile il giorno cui si legherà la propria vita con quella della persona cara.

La maggior parte dei promessi sposi sceglie di sposarsi in estate o nei periodi più caldi, preferenza, questa, giustificata da maggiori possibilità di godere di una bella giornata, di indossare abiti leggeri e poter assaporare un rinfresco dissetante in giardini fioriti o al bordo di una piscina romantica.

Ovviamente una scelta del genere nasconde anche molte problematiche: il gran numero di matrimoni celebrati in questo periodo rende più difficile la ricerca della location per il rinfresco e, una volta trovata, non è detto che, data l’alta stagione, essa si presenti come effettivamente conveniente per il portafoglio.

Sposarsi in inverno, invece, prima delle feste o immediatamente dopo, significa fare leva su location più economiche e maggiormente disponibili, data la bassa stagione, e godere di scenari fuori dal comune ñ chi non ha mai sognato di sposarsi mentre fuori cade un leggero nevischio, che tutto imbianca?

Ovviamente, il contro di una scelta del genere è completamente incarnato dalle temperature pi˘ rigide.

Partecipazioni di nozze: l’arte d’invitare

Vero e proprio tratto distintivo del matrimonio, la partecipazione di nozze riflette il gusto, lo stile e la personalità degli sposi: disegni semplici e colori delicati, inviti originali e fuori dal comune, pratiche e-mail per gli animi più concreti; tutto è valido nel gioco dell’invitare purché si sia creativi e, ovviamente, organizzati nei tempi, perché anima e cuore danno vita alle partecipazioni di nozze più belle.

Ideate almeno dieci mesi prima rispetto alla data delle nozze, le partecipazioni vanno spedite almeno due mesi prima della data fatidica, al fine di garantire all’invitato il giusto tempo per valutare la sua effettiva presenza o assenza. In questo modo, una volta ricevuta la risposta, si potrà procede con maggiore sicurezza per quanto riguarda la prenotazione della location.

Piccolo avviso per i naviganti: tenere sempre a mente possibili assenze o nuovi invitati dell’ultimo minuto.

Libretti cerimonia: coinvolgere gli invitati

Un matrimonio può dirsi veramente perfetto quanto gli sposi sono in grado di percepire l’affetto e la partecipazione degli invitati, persone care con le quali si desidera condividere il giorno più bello della vita.

Per questo motivo, optare per la realizzazione di carinissimi libretti cerimonia, ottimi sia per il rito civile che per quello religioso, diventa la ciliegina sulla torta di chi voglia creare una realtà intima e partecipata a 360 gradi.

Completamente personalizzabili, i libretti cerimonia fungono da sostegno e riferimento lungo tutto l’arco della celebrazione, raccontando e anticipando quello che avrà luogo durante il rito. La realizzazione dei libretti messa ricade interamente nelle mani dei promessi sposi, liberi di ricreare il libretto secondo i dettami della fantasia e del gusto.

Pi˘ specificatamente, per quanto concerne i libretti rito civile, questi possono essere realizzati totalmente in luce dei desideri degli sposi per mezzo di aggiunte di letture, poesie e riflessioni toccanti di fianco agli articoli del codice civile fondamentali; diverso, invece, il discorso dei libretti della cerimonia religiosa: bisognerà scegliere brani, formule e testi in accordo con il sacerdote celebrante.

Spedire i libretti della cerimonia insieme alle partecipazioni di nozze, inoltre, potrebbe essere un’ottima idea per quegli sposi che decidano di coinvolgere attivamente gli invitati in letture particolari duranti il rito.

Location e rinfresco di nozze

Scelto il luogo della celebrazione, la data fatidica e il tipo di rito da celebrare, occorrer‡, lista degli invitati alla mano, recarsi nelle strutture ricettive che più affascinano i promessi sposi per operare un’analisi accurata delle soluzioni di rinfresco, della scelta del menù del ricevimento e la valutazione dei prezzi.

La strategia vincente nella scelta della location è quella di fare affidamento sulla qualità del cibo e sulla professionalità della struttura, al fine di ottenere, al miglior prezzo, la miglior soluzione che sappia soddisfare gusti ed esigenze degli sposi.

Moltissime sono le tipologie di rinfresco che declinano, in differenti soluzioni, il menù scelto dagli sposi:

  • Buffet in piedi;
  • Buffet con disponibilità di tavoli assegnati;
  • Separazione dei momenti: antipasto buffet, cena o pranzo al tavolo;
  • Pranzo o cena interamente serviti.

Servizi catering professionali, inoltre, si offrono come la soluzione perfetta per chi voglia scegliere ogni singola portata in linea con le tradizioni familiari.

Nota dell’esperto: sempre attenti ai bisogni del momento, si consiglia di prevedere piatti vegani, vegetariani o scevri di glutine o farine, per venire incontro alle esigenze di tutti gli invitati.

Velo e panciotto: l’abito che fa il monaco

Non c’è donna che non abbia immaginato, fin dalla propria fanciullezza, l’abito dei sogni: aderente, tempestato di diamanti, principesco o semplice; la scelta dell’abito da sposa, così come quello dello sposo, rappresenta uno dei momenti più intimi dell’intera organizzazione del matrimonio perfetto.

Da scegliere in compagnia delle persone più care o nella solitudine di un animo troppo emozionato, l’abito da cerimonia rispecchia il gusto e il cuore della giovane cosÏ come dello sposo: è un volersi presentare al meglio in occasione del giorno più bello della vita.

Per questo motivo occorreranno numerose prove, modifiche, piccoli accorgimenti che possano rendere l’abito proprio quell’abito.

Stesso discorso vale per le scarpe da cerimonia: tacchi bassi, alti, a spillo o teneri stivaletti impreziositi; proprio come Cenerentola, l’obiettivo Ë calzare la scarpa che coroni il look senza incidere drasticamente sulla comodità.

Il classico abito bianco, poi, è solo una tra le moltissime tradizioni esistenti, ma perché non osare coi colori o optare per la scelta di un vestito bellissimo, ma da poter riusare anche in altre occasioni?

Luna di miele: il viaggio da sposi ha inizio

Cercata con attenzione e interesse, la meta della luna di miele, pianificata con largo anticipo in modo da poter approfittare di prezzi speciali o pacchetti convenienti, rappresenta il coronamento del momento di felicità appena celebrato.

Partire immediatamente dopo il rinfresco o prenotare una suite lusso prima di imbarcarsi per la destinazione scelta, è totalmente nelle mani degli sposi, che potranno decidere se dare inizio al viaggio di nozze subito dopo il matrimonio o qualche giorno dopo, giusto il tempo di preparare i bagagli con calma e riprendersi dalla gioia dei festeggiamenti.

Consiglio last minute: prenotare il viaggio in soluzione flessibile diventa, anche se più caro, un’ottima garanzia in caso di problemi di varia natura quali malattie e improvvisi impegni di lavoro. In questo modo, anche la luna di miele perfetta non andrà persa ma solo posticipata.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 dicembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore