Aumento da record dei voli dentro all’Unione Europea. E Malpensa è ai vertici

In un quadro che ha visto tra 2016 e 2017 una crescita senza precedenti, lo scalo milanese è quarto scalo in termini di crescita percentuale

Malpensa, le piste e il cuore nascosto dell'aeroporto (inserita in galleria)

L’Unione Europea vive una fase politica difficile, insidiata da pulsioni antieuropeiste in molti Paesi, ma i suoi cittadini sono sempre più interconnessi.
Lo dicono anche i numeri del trasporto aereo: il confronto tra 2016 e 2017 è da record, con un aumento del 7% complessivo del numero di passeggeri in partenza dalla Ue, la crescita più rapida di sempre. Ma ancora più significativo è il confronto con il 2009: da allora (parliamo del primo anno di crisi economica globale) la crescita registrata è del 39% rispetto al 2009.

1 miliardo e 43 milioni è il numero totale di passeggeri. Una crescita che si registra soprattutto nelle connessioni interne alla UE, che assorbe il 47% del totale dei passeggeri europei, mentre il mercato interno ai singoli Paesi vale il 17%.

I dati sono di Eurostat, ente statistico ufficiale della Ue. La crescita più significativa riguarda Slovenia, Lussemburgo, Estonia, Bulgaria e Repubblica Ceca. Il Paese che muove più persone – è interessante notarlo, in tema di Brexit – è il Regno Unito, con 265 milioni di passeggeri, seguito poi dalla Germania con 212 milioni, mentre dopo Spagna e Francia l’Italia occupa il quinto posto con 144 milioni.

E anche l’analisi dei numeri dei singoli aeroporti conferma le forti connessioni dell’Italia. Milano Malpensa registra una crescita del 14%, al pari del principale scalo di Bruxelles, Zaventem. Meglio – in termini di crescita percentuale – fanno solo Varsavia Chopin (+23%), Lisbona e Praga Ruzyne (entrambi al 19%).
In termini assoluti l’aeroporto più trafficato è Londra Heathrow con 78 milioni di viaggiatori (+3% in termini percentuali sul 2016), seguito da Charles de Gaulle, Amsterdam Schipol e Francoforte. Primo scalo italiano è Roma Fiumicino, che ha 41 milioni di viaggiatori, ma è in flessione di 2 punti percentuali sul 2016.

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 06 dicembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore