Violenza sessuale a Saronno sud: plauso dei carabinieri a Reterosa

Il plauso delle forze dell'ordine della Rete Rosa centro comprensoriale antiviolenza che ha sede a Casa di Marta a Saronno

pietro laghezza comandante carabinieri saronno

Nella vicenda dell’arresto del 22enne di Rovello Porro con l’accusa di violenza sessuale ai danni di una 16enne messa a segno nello scalo ferroviario di Saronno Sud c’è da registrare anche il plauso delle forze dell’ordine della Rete Rosa centro comprensoriale antiviolenza che ha sede a Casa di Marta a Saronno.

“Anche per le indagini non solo per l’aiuto alla vittima – ha spiegato il capitano Pietro Laghezza – prezioso è stato il sostegno fornito da Reterosa il centro antiviolenza che con i propri esperti ha fornito assistenza alla vittima aiutandola ad affrontare quanto le era capitato”. Reterosa è un punto di riferimento comprensoriale contro la violenza sulle donne che in 4 anni, dal 2013 al 2016, ha aiutato oltre 200 vittime.

Non solo il comandante provinciale dei carabinieri colonnello Claudio Cappello ha proprio rimarcato il coraggio della 16enne che pur succube del proprio aggressore al momento della violenza “ha collaborato dando un importante contributo alle indagini”.

di
Pubblicato il 04 dicembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore