Una grande festa per dare il via all’anno dello sport

Si è aperto ufficialmente il programma di Sesto Calende comune europeo dello sport 2019

Generico 2018

In un palazzetto gremito di ragazzi, giovani e bambini si è tenuta la cerimonia di apertura degli eventi di “Sesto Calende Comune europeo dello sport 2019″. Una grande festa che ha visto coinvolti decine di atleti e iscritti delle realtà sportive del territorio.

«Questo spettacolo è solo il primo passo – ha spiegato Simone Pintori, consigliere con delega allo sport di Sesto Calende e anima del progetto –. Realizzeremo durante tutto il corso dell’anno un ricco programma di eventi, in cui coinvolgeremo ogni associazione sportiva del nostro comune. Inoltre, collaboreremo anche con altre realtà come, ad esempio, la Proloco e i commercianti sestesi».

In programma per i prossimi mesi ci sono già ben 300 manifestazioni sportive oltre a numerosi momenti di informazione riguardo argomenti come alimentazione, stile di vita e salute. «Ricordo ancora quando l’idea di far diventare Sesto Calende città dello sport è nata come battuta – ha raccontato l’europarlamentare Alberto Cirio –, ma a questa battuta è invece seguito un lavoro straordinario che l’ha resa realtà».

Durante la manifestazione si è potuto ascoltare l’Inno allo sport, melodia composta dal coro degli alpini in collaborazione con il compositore Fabio De Angelis, che sarà la colonna sonora ufficiale di tutti gli eventi sportivi. Fabio Lunghi, presidente della Camera di commercio di Varese, ha ricordato che «lo sport è un ottimo veicolo per attirare persone nella nostra provincia. Per questo motivo la Camera di commercio ha istituito la Sport Commission». Alessandro Vanoi, vicepresidente di Coni Lombardia, si è congratulato con l’amministrazione comunale: «avete dimostrato coi fatti di esservi meritati questo riconoscimento. Questo è solo l’inizio e sono sicuro che il progetto riscuoterà successo». Tante le personalità presenti all’evento tra cui l’assessore regionale Martina Cambiaghi, il consigliere regionale ed ex sindaco di Sesto Calende, Marco Colombo, il senatore Stefano Candiani e l’europarlamentare Alberto Cirio.

Al termine della cerimonia sono stati premiati a nome del comune di Sesto Calende gli organizzatori, i partecipanti, ma anche alcuni sportivi che si sono distinti per le loro prestazioni in Italia e nel mondo. Tra questi Mauro Crenna e Giulio Dressino, campioni italiani di kayak e ambasciatori dello sport italiano durante le olimpiadi di Rio 2016.

di
Pubblicato il 14 gennaio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore