Lodare troppo i bambini ne minaccia l’autostima

Sì alle critiche costruttive e alle lodi, ma solo se effettivamente meritate. Meglio se centrate sull'impegno che non sul risultato e sulla gratificazione personale

Generico 2018

Perché il bambino di oggi sia un adulto sicuro di sé da grande, è necessario coltivare la sua autostima. Ma attenzione a non esagerare con le lodi: il risultato ottenuto potrebbe essere esattamente l’opposto.

ATTEGGIAMENTI DA EVITARE
Secondo uno studio condotto anni fa da psicologi della Columbia University su oltre 400 bambini di età compresa tra i 10 e i 12 anni, lodi troppo frequenti finiscono col generare ansia, e la tendenza ad evitare i problemi piuttosto che ad affrontarli.
Egualmente negativo è l’esposizione dei bambini a critiche generali e non costruttive quali “non capisci niente”, non ti sopporto più”, “sei sempre il solito”.

CRITICHE SÌ, MA COSTRUTTIVE
Il bambino costruisce la propria autostima quando riesce a raggiungere un obiettivo in autonomia. Quindi più delle lodi sono necessari spazi di autonomia adeguati all’età del bambino e alle sue competenze, in modo che possano crescere gradualmente.
In questo processo di crescita le critiche non vanno evitate, anzi. Le critiche sono fondamentali, purché costruttive. Ciò se contengono indicazioni utili a riconoscere l’errore e soluzioni pratiche su come migliorare.

LA LODE GIUSTA
Le lodi che aiutano davvero i bambini a coltivare la loro autostima, sono quelle che arrivano al raggiungimento di un traguardo. E risultano tanto più efficaci quando si concentrano non sul risultato, ma piuttosto sull’impegno profuso per raggiungere quell’obiettivo.
Altro punto su cui porre attenzione è la capacità del bambino di dare valore al suo lavoro, chiedendogli ad esempio se ne è contento o soddisfatto.

di
Pubblicato il 07 gennaio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore