Giardini e parchi più curati e a costo zero. Il Comune chiede aiuto all’Enaip

Gli studenti del corso di operatore agricolo metteranno in pratica sul campo le conoscenze acquisite in aula e il Comune ne beneficerà migliorando la gestione del patrimonio verde

Il verde "dimenticato" a Busto Arsizio

In vista della primavera, sono in arrivo alcune importanti novità per quanto riguarda la gestione e la manutenzione del patrimonio verde cittadino.

E’ di questi gironi l’insediamento del ‘tavolo di coordinamento strategico per lo sviluppo del verde cittadino’, presieduto dall’assessore al Verde Paola Magugliani e composto da alcune associazioni e realtà del territorio disponibili a condividere competenze e sensibilità per migliorare la gestione dell’importante patrimonio verde cittadino, in un’ottica di collaborazione e sussidiarietà.

Al primo momento di confronto e conoscenza hanno partecipato rappresentanti di Legambiente, Busto Verde ed Enaip Lombardia: accanto all’assessore, il consigliere comunale Orazio Tallarida e i tecnici di Agesp Attività strumentali che nei prossimi mesi saranno impegnati a realizzare un piano di piantumazioni di grande rilievo, tra i più importanti degli ultimi anni, sia per il numero delle essenze da mettere a dimora che per valore economico dell’intervento.

“Ci è parso molto importante ascoltare e confrontarci con le realtà del territorio più attente e competenti sul tema e siamo stati ben felici di raccogliere le loro osservazioni, così come abbiamo molto apprezzato che abbiano ascoltato con interesse gli aspetti tecnici ed agronomici presentati da Agesp – osserva l’assessore – il tavolo, che è aperto ai contributi di altri attori che vorranno aggiungersi, si riunirà ancora e gli incontri si intensificheranno in vista dei prossimi interventi. Lo scopo è quello di rilanciare il patrimonio arboreo, di migliorarne la manutenzione e la gestione, cercando anche di contenere i costi. In quest’ottica l’intervento sussidiario delle associazioni rappresenta un plus fondamentale”.

Altra novità importante è rappresentata dalla convenzione stipulata tra Agesp Attività Strumentali, su impulso dell’assessorato al Verde, ed Enaip Lombardia che permetterà agli studenti del corso di operatore agricolo addetto alle coltivazioni erbacee e ortofloricole di svolgere laboratori didattici di manutenzione del verde cittadino.

In pratica i ragazzi avranno l’opportunità di sperimentare sul campo quanto appreso in aula facendo la manutenzione delle aiuole e delle fioriere che si trovano nel centro storico (Via Milano, Via Bossi/San Gregorio, via Don Minzoni, Piazza San Giovanni, Via Cardinal Tosi, via Roma, via Cavour, Piazza Santa Maria, piazza Vittorio Emanuele) e dell’area verde di via Meda angolo viale Stelvio (nei pressi della sede dell’Enaip a Beata Giuliana).

I ragazzi, raggruppati in squadre di otto accompagnati dai docenti, si occuperanno di diverse attività, come l’eliminazione delle erbacce, le piantumazioni, la distribuzione di materiale pacciamante, le potature di contenimento, lo sfalcio dell’erba, non solo durante l’anno scolastico. Anche nel periodo estivo verranno organizzate squadre di 3 / 4 allievi che ogni 3 settimane si occuperanno della cura delle fioriere assegnate.

La convenzione ha durata triennale: già domani, 22 febbraio, è in programma un incontro tra i tecnici di Agesp e una squadra di studenti per un sopralluogo e i primi interventi sulle fioriere del centro.
Agesp fornirà il supporto logistico ai lavori, il materiale florovivaistico necessario alle piantumazioni, l’assistenza per lo smaltimento dei residui vegetali. I tecnici supervisioneranno il lavoro degli studenti anche per armonizzare la pertinenza della attività richieste agli obiettivi didattici della classe coinvolta.

“Vorrei sottolineare soprattutto l’aspetto educativo di questa iniziativa – commenta Magugliani – coinvolgere i giovani in un’attività di questo tipo non è solo favorire la loro formazione professionale, è anche educarli al rispetto del bene comune, è anche farli crescere come cittadini responsabili e consapevoli, è far capire loro, in maniera concreta, quanto sia importante prendersi cura della città e delle sue bellezze”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 febbraio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da mark65

    Va bene brava assessore Magugliani. Ai leghisti vediamo adesso con che coraggio aumentate per il terzo anno consecutivo le tasse proprio voi che decantate tanto il non aumento della pressione fiscale e non ce la menate che siete costretti a farlo vero caro Speroni ormai siete peggio della sinistra fuori gli attributi e provate a dire di no o siete i tirapiedi di Caianiello.

Segnala Errore