Quantcast

Le chiese del centro si preparano alla Pasqua

Aperture giornaliere, preghiera fino a mezzanotte e confessori straordinari: si aprono i riti del Triduo Pasquale in Basilica e nelle parrocchie di Bosto, Brunella e Casbeno

basilica san vittore

La Settimana Autentica (nome che tradizionalmente viene assegnato alla Settimana Santa) aperta dalla Domenica delle Palme è fulcro di tutto l’anno liturgico e accompagna verso le solennità pasquali.

Un tempo centrale che viene sottolineato anche in tutte le chiese della Comunità Pastorale s. Antonio Abate, che riunisce la basilica di san Vittore e le chiese di Bosto, Brunella e Casbeno.

Mercoledì si conclude l’esperienza  nella Basilica di san Vittore della Messa celebrata alle 13 per i lavoratori: «Sono state molte le persone che hanno apprezzato la proposta, pensata coi sacerdoti della comunità pastorale, in Quaresima per coloro che pur avendo il desiderio di venire in chiesa quotidianamente, faticano a districarsi tra studio e lavoro – spiega  monsignor Luigi Panighetti, prevosto di Varese e parroco di Basilica, Bosto Brunella, e Casbeno – La Messa “in pausa pranzo” del mercoledì ha segnato un momento dedicato proprio ai lavoratori e a chiunque desiderasse trovare un’ulteriore possibilità per fermarsi, e concedersi l’opportunità di pregare».

Non di meno l’attenzione ai venerdì di quaresima è stata vissuta «in maniera intesa da chi ha trovato le chiese aperte con la presenza di un confessore e sussidi di preghiera».

Il programma del “Triduo Pasquale” «offre l’opportunità di ripercorrere in questi giorni intensi ciò che sta alla base della nostra fede – sottolinea Panighetti – Il tempo è uno dei beni più preziosi della contemporaneità: è bello poterne dedicare una parte da soli o con la famiglia a ripercorrere le tappe che hanno segnato il procedere di Gesù verso la sua Pasqua».

IL PROGRAMMA DEL TRIDUO PASQUALE

Da giovedì a sabato Basilica, Brunella e Casbeno saranno aperte tutto il giorno.

«Per coloro che credono la conclusione della Quaresima coincide con la buona prassi della confessione, un momento importante per fare memoria del perdono di Dio ricevendolo tramite il sacerdote».

Da Giovedì Santo fino a Pasqua saranno presenti anche confessori straordinari in Basilica S. Vittore e nella chiesa di S. Antonio di Padova alla Brunella (con orario continuato durante l’apertura delle chiese).

A Bosto i fedeli troveranno il sacerdote Venerdì e Sabato tutto il giorno, tranne durante le celebrazioni, mentre a Casbeno ci saranno confessori Mercoledì dalle 15 alle 18; Giovedì dalle 9 alle 11.30 e dalle 15 alle 18, Venerdì dalle 9 alle 11.30 e dalle 16.30 alle 19 e Sabato dalle 9 alle 11.30 e dalle 15 alle 19.

Anche per bambini e ragazzi della Comunità Pastorale, dalla 2a elementare alla 3a media, che nei prossimi giorni saranno in vacanza dalla scuola, sono proposte due giornate da vivere in oratorio il 18 e 19 aprile.

Ad aprire le celebrazioni del Giovedì Santo, alle 15.30 nella Basilica di San Vittore, sarà la Lavanda dei piedi e accoglienza degli Oli (benedetti in mattinata dall’Arcivescovo di Milano, monsignor Mario Delpini, nel Duomo di Milano).

La Santa Messa nella Cena del Signore sarà alle 18 a Casbeno, alle 18.30 a Bosto e Brunella e alle 21 in Basilica seguita dalla Reposizione del SS. Sacramento in Battistero e dall’Adorazione fino a mezzanotte.

Per il Venerdì Santo in tutte le chiese parrocchiali della comunità alle 15 è prevista la Celebrazione della Passione del Signore. Alle 21 ci saranno la Via Crucis e Celebrazione nella Deposizione del Signore, seguite dall’Adorazione fino a mezzanotte.

Sabato Santo alle 21 la Veglia Pasquale sarà in Basilica, alla Brunella, a Bosto (con battesimo), e Casbeno (con battesimo).

Per la Solennità di Pasqua del 21 aprile le celebrazioni in tutta la Comunità Pastorale seguiranno l’orario festivo.Il programma completo è disponibile sul sito www.santantonioabatevarese.it.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 aprile 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore