Uno pneumatico per salvare l’ambiente

Da mercoledì 3 fino a venerdì 5 aprile, alla stazione di Milano Porta Garibaldi, una mostra di Legambiente spiega i diversi utilizzi dell'usato

riciclaggio rifiuti legambiente

Come può un pneumatico a fine vita combattere il cambiamento climatico, limitare l’utilizzo delle risorse fossili e di energia e contribuire a rendere più sostenibili e “smart” le nostre città?

Da mercoledì 3 fino a venerdì 5 aprilealla stazione di Milano Porta Garibaldi, adulti e bambini troveranno una risposta a questa domanda visitando la carrozza allestita da Ecopneus all’interno del TrenoVerde, la storica campagna itinerante di Legambiente e Ferrovie dello Stato di cui Ecopneus è partner principale, quest’anno dedicata a una grande sfida globale: uscire dall’era delle fonti fossili e fermare i mutamenti climatici.

Nel 2018 Ecopneus ha raccolto e gestito in Lombardia 30.244 tonnellate di PFU. A livello provinciale, 7.996 ton sono state raccolte nella Provincia di Milano, 4.103 ton in quella di Varese, 3.926 ton nella Provincia di Brescia, 3.367 ton a Bergamo, 2.463 ton nella Provincia di Monza e della Brianza, 1.762 ton nella Provincia di Como, 1.633 ton a Pavia, 1.093 ton nella Provincia di Lecco, 1.042 ton a Cremona, 1.036 ton a Sondrio, 982 ton a Mantova e 821 ton nella Provincia di Lodi.

La terza carrozza del convoglio è tutta dedicata alla filiera del recupero e riciclo dei Pneumatici Fuori Uso (i PFU) di Ecopneus. La gomma di cui è costituito un pneumatico è infatti un materiale di eccezionale qualità utilizzato per realizzare asfalti “silenziosi” sicuri e duraturi, campi da calcio, superfici sportive polivalenti, isolanti acustici, oggetti dell’arredo urbano, energia e molto altro ancora.

All’interno della carrozza sul TrenoVerde i visitatori troveranno una confortevole pavimentazione realizzata con oltre 1.000 kg di gomma riciclata sagomata e colorata per ricrearne alcune delle sue principali applicazioni, come ad esempio campi da tennis, piste ciclabili e per l’atletica. Illustrazioni, giochi e installazioni condurranno grandi e piccoli attraverso un percorso educativo per toccare con mano l’importanza di un corretto riciclo dei PFU e le molteplici applicazioni della gomma riciclata.

 

Partecipare al viaggio del TrenoVerde – per Ecopneus è il terzo anno consecutivo – è un’ottima occasione per mostrare ai tanti studenti e cittadini coinvolti il valore e l’importanza del riciclo dei PFU, attraverso i tanti campi di applicazione di questo straordinario materiale: dalle mattonelle antitrauma delle aree giochi per i più piccini alle strade, dai campi da basket e pallavolo delle palestre scolastiche ai dissuasori di sosta, dalle panchine e le fioriere fino agli isolanti per l’industria edile” ha dichiarato Giovanni Corbetta, Direttore Generale di Ecopneus “Dedichiamo molta attenzione all’educazione, perché la cultura della tutela dell’ambiente deve essere un valore centrale specialmente per le nuove generazioni, i cittadini adulti di domani”.

Il TrenoVerde è partito il 15 febbraio da Roma e ha toccato Palermo, Bari, Napoli, per poi tornare a Roma e proseguire verso Pescara, Arezzo, Civitanova Marche, Rimini, Padova e Genova e Torino. A Milano Porta Garibaldi l’ultima tappa.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 aprile 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore