In piazza Libertà il primo consiglio comunale a guida Baratelli

I nuovi consiglieri di Ternate si sono riuniti per la prima volta la sera di giovedì 13 giugno per presentare giunta, deleghe e membri delle commissioni comunali

consiglio comunale ternate

È stata scelta piazza Libertà come luogo del primo consiglio comunale di Ternate, che si è tenuto la sera di giovedì 13 giugno. Di fronte alla facciata del municipio, l’assemblea si è riunita per assistere al giuramento del sindaco, presentare i membri della giunta, le deleghe ai consiglieri e l’elezione dei membri delle commissioni comunali.

«Abbiamo scelto – ha spiegato il sindaco Lorenzo Baratelli – di tenere il primo consiglio comunale all’aperto per permettere a tutti di seguirlo, ma anche per un aspetto simbolico. In questo modo vogliamo ribadire che la nostra amministrazione intende stare tra le persone».

Dopo il giuramento del sindaco, è stata presentata la giunta comunale. Renato Pannullo è stato scelto come vicesindaco e assessore a bilancio, personale, commercio e sport. Sara Tagina sarà invece assessore a pubblica istruzione, servizi sociali, cultura, informazione e comunicazione pubblica.

Per quanto riguarda le deleghe: Renato De Bernardi si occuperà di immobili, manutenzione, protezione civile, sicurezza e viabilità; Veronica Rizzello gestirà ecologia, ambiente, rapporti con le associazioni e biblioteca; Roberta Castiglioni sarà delegata a tutela minori e servizi socio assistenziali; Alessandro Baratelli coprirà rapporti con le imprese e tempo libero; Adolfo Andrea Trettene si occuperà infine di politiche socio sanitarie e giovanili.

Durante l’assemblea sono stati eletti i nuovi membri della commissione elettorale, che sarà composta da: Paola Cristina Miola, Adolfo Andrea Trettene, Sara Tagina. I membri supplenti saranno invece: Renato De Bernardi, Rocco Lardo e Veronica Rizzello.

Si è svolta anche la votazione per la commissione incaricata della formazione e dell’aggiornamento degli elenchi dei cittadini in possesso dei requisiti per l’esercizio delle funzioni di giudici di pace. Sono stati eletti: Alessandro Baratelli e Luigi Visinoni.

«Lavorare in un’amministrazione comunale – ha dichiarato a fine assemblea la consigliera Paola Cristina Miola – è un compito difficile e le responsabilità gravano completamente sulle spalle dei consiglieri di maggioranza. La mia opposizione sarà attiva, decisa e costruttiva».

di
Pubblicato il 14 giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore