«Abbiamo fatto il possibile per fermarlo, ma si è lanciato con uno zaino in spalla»

La Navigazione Laghi spiega quanto accaduto ieri a bordo della motonave Ticino. “Il traghetto ha invertito la rotta per tentare un'operazione di salvataggio". Ricerche senza esito

il traghetto di daniel Torretta

«Dopo aver superato entrambe le cime di sbarramento installate per evitare accidentali cadute in acqua , ignorando l’invito a fermarsi, si è gettato in acqua dal traghetto con uno zaino sulle spalle».

Lunedì 16 settembre, ore 10.30,motonave Ticino. Una giornata di sole, qualche auto e alcuni turisti a piedi che passati venti minuti si aspettano di scendere in terra piemontese, a Intra.

Fra loro c’è anche un uomo che, secondo la ricostruzione dei carabinieri della compagnia di Luino e della stazione di Laveno Mombello, decide volontariamente di lanciarsi dalla nave.

La corsa è la T37 e la motonave è da cinque minuti partita dal molo di attracco della cittadina.

Cinque minuti sembrano pochi, ma sono sufficienti per superare i limiti del golfo e approdare nel lago aperto dove le profondità si fanno piuttosto proibitive: siamo a quasi 200 metri.

E dopo cinque minuti l’anziano – residente a Verbania, classe 1937 – si butta.

«Il nostro personale –  dicono dalla Navigazione – è immediatamente intervenuto attivando l’allarme sonoro, lanciando il salvagente nel punto in cui l’uomo è entrato in acqua ed il traghetto ha invertito la rotta per tentare una eventuale operazione di salvataggio. Contestualmente sono stati chiamati Vigili del Fuoco, Squadra nautica di salvamento , Polizia , Carabinieri e Guardia Costiera. Purtroppo non è stato possibile localizzare la persona che risulta scomparsa».

Un fatto grave quanto imprevedibile «nonostante tutte le dotazioni di sicurezza e l’intervento del personale di bordo debitamente formato anche per questo tipo di situazioni, non sia stato possibile evitare quanto accaduto», dicono dalla Navigazione.

Sul fronte dei soccorsi, le ricerche nella giornata di oggi, martedì, approntate con sommozzatori e strumentazioni di profondità, non hanno ancora dato esito positivo.

di
Pubblicato il 17 settembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore