Somma, un’auto elettrica in condivisione tra Comune e cittadini

E intanto la giunta sta valutando la possibilità di rendere gratuita la sosta sulle strisce blu

Somma Lombardo generiche

Cinque punti di ricarica per auto elettriche e un veicolo a basso impatto ambientale in condivisione per la cittadinanza. È il piano dell’amministrazione comunale per introdurre il car sharing ecologico a Somma Lombardo, all’interno di un più ampio progetto di promozione e sviluppo di iniziative di mobilità sostenibile e di riduzione dell’inquinamento.

«Entro la fine dell’anno saranno operative le colonnine di ricarica in cinque punti strategici e di maggior collegamento della città», dichiara l’assessore ai Lavori pubblici Edoardo Piantanida: si tratta dei parcheggi del palazzo comunale, del cimitero del capoluogo, della stazione, delle poste di corso Repubblica e di via Carlo del Prete a Mezzana. «Dopo il relamping a led delle scuole e dell’illuminazione pubblica, ora ci occupiamo anche della mobilità», aggiunge Piantanida.

Ciascuna postazione, accessibile al pubblico 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, permetterà di ricaricare due auto elettriche in modalità “Quick charge” al costo di 0,35€/kWh, attraverso sistemi di pagamento smart. La società Ressolar di Bergamo, che ha presentato l’offerta giudicata migliore, gestirà impianti e infrastruttura per almeno cinque anni senza ulteriori costi a carico del Comune.

Per lo stesso periodo, cioè fino a tutto il 2024, sarà attivo il servizio di car sharing con veicolo elettrico “E-Vai Public”. Il veicolo sarà a disposizione del personale del Comune tutte le mattine dal lunedì al venerdì e in condivisione con i cittadini, sommesi e non, durante la chiusura degli uffici e nel fine settimana. Per prenotarlo si potranno usare app, sito oppure numero verde, previa registrazione.

Somma Lombardo generiche

L’adesione al circuito E-vai, società del gruppo Fnm Spa che si è aggiudicata l’appalto per 33mila euro, permetterà di utilizzare l’auto noleggiata in numerose località della Lombardia, aeroporti compresi, dove sono già disponibili degli stalli di ritiro o riconsegna. Per conoscere le tariffe e il funzionamento del servizio è a disposizione il sito dedicato (qui).

Infine, per tutti gli utilizzatori di auto elettriche, visti anche gli incentivi statali e regionali all’acquisto, la giunta – annuncia l’assessore Piantanida – sta valutando la possibilità di rendere gratuita la sosta sulle strisce blu presenti sul territorio comunale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 ottobre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore