Truffe e microcriminalità i consigli su come difendersi

Serata speciale all’associazione “Amici di Cocquio“. Il punto sul controllo di vicinato

controllo del vicinato generiche

Truffe e microcriminalità: argomenti di cui nessun paese, neppure il più piccolo è immune. Per questo i cittadini da anni si organizzano e cercano – anche attraverso i nuovi strumenti che la tecnologia mette a disposizione – di difendersi. Ma a che punto siamo? Come funziona il controllo di vicinato e quali sono i consigli degli esperti per non rischiare e anzi dare una mano a mantenere il livello civico del proprio paese in termini accettabili?

A Cocquio Trevisago, comune del Medio Verbano che da anni è fra i primi ad aver attivato e creduto nel controllo di vicinato come sistema civico di efficacia per contrastare la microcriminalità è stata organizzata una serata di confronto su questi temi a cui sono stati invitati ospiti qualificati e “tecnici“ della materia.

Venerdì prossimo, il 25 ottobre nel salone dell’associazione Amici di Cocquio, di fianco al palazzo comunale. La serata, con inizio alle ore 21 vedrà come relatori il sindaco Danilo Centrella, il capo della polizia locale di Gallarate Antonio Lotito, il coordinatore del servizio Maurizio Crugnola e il comandante della polizia locale di Cocquio Trevisago, Giuseppe Cattoretti.

Avarie

Proprio a Cattoretti è affidata la presentazione della serata: «Sarà un momento informativo e di importante confronto sui temi legati alla sicurezza. Parleremo di truffe rivolte sempre più spesso gli anziani e alle fasce deboli, di cui nessun paese è immune, ma anche alla micro criminalità che ha a anche vedere con comportamenti non corretti che vanno gestiti e colpiti sul nascere. La serata sarà importante per fare il punto anche sul recente protocollo d’intesa tra la prefettura di Varese e un’ottantina di comuni della provincia dove si tracciano le linee guida di questo importantissimo strumento di controllo del territorio di cui Cocquio si è da tempo dotato».

La presenza delle forze dell’ordine alla serata – forse si aggiungerà un altro ospite con ruoli di responsabilità fra le forze di polizia – sarà garanzia dell’alto profilo tecnico cui tutti i cittadini potranno beneficiare.

Appuntamento venerdì 25 ottobre alle ore 21 in via Roma 54, B – sede Amici di Cocquio

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 ottobre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore