Dai viaggi di Paolo Rumiz a “Un posto nel mondo”

Sul palcoscenico del Nuovo il film-concerto "Dalla parte sbagliata”, ispirato dai viaggi di Paolo Rumiz, inaugura la rassegna varesina. Dalle 21 immagini e musica dal vivo

Generico 2018

Prende il via giovedì 7 novembre, al Cinema Nuovo di Varese, una ricca edizione della rassegna “Un posto nel mondo”, giunta alla diciottesima edizione. Realizzata in collaborazione con tante associazioni, forze del lavoro ed amministrazioni sensibili alle tematiche sociali, la manifestazione presenta a Varese e in tante altre città della provincia film e documentari inediti, spesso con presentazioni e ospiti in sala, per accompagnare incontri e spettacoli con utili approfondimenti.

Trenta appuntamenti lungo l’arco di oltre un mese per un percorso vario e articolato, che parte con evento davvero speciale in programma al Cinema Nuovo di Varese giovedì 7 novembre alle ore 21. Si tratta di un film – concerto dal titolo “Dalla parte sbagliata”, ispirato dai viaggi di Paolo Rumiz , con cui collabora da tempo il regista e musicista Alessandro Scillitani.

Un viaggio sonoro e visivo, un racconto fatto di voci e parole, musiche e canto per una narrazione dei luoghi e dell’umanità che rimane ai margini, dimenticata dai più. Un cammino attraverso la nostra penisola, spesso in compagnia di Rumiz, fino a raggiungere il mare: culla delle nostre paure, luogo di dolore e morte e allo stesso tempo archetipo della vita. Scillitani così descrive lo spettacolo: “Parto da casa e dal quotidiano, osservo, documento amplificando la voce e lo spazio di tutto ciò che è periferia. Arrivato al mare, al Mediterraneo, non posso non pensare ai tanti quartieri del mondo che stiamo dimenticando, che paiono non riguardarci. Sembra non importarci nulla di tutte quelle persone che migrano per cercare una condizione migliore e che tentano di attraversare il mare in senso contrario, per raggiungere l’Europa. Europa, una parola che ha bisogno di una nuova narrazione. Una raccolta di episodi per dare luce a chi di solito non ce l’ha, partire dagli ultimi, dai diseredati e metterli nel cuore del racconto”.

Sul palco Alessandro Scillitani (voce, canto e visual) Stefano Ferrari (violino e basso), Mimmo Fontana (batteria), Marco Macchi (pianoforte), Tommi Prodi (chitarra). L’ ingresso è di euro 12/rid. 10/rid. 8.

Il giorno successivo, venerdì 8 novembre, mentre al Cinema Nuovo viene presentato Parasite del coreano Bong Joon Ho (premiato a Cannes con la Palma d’Oro), a Castelveccana (sala comunale di Nasca) è in programma il commovente Dafne di Federico Bondi, che segue l’esuberante protagonista, portatrice della sindrome di down, che si prende cura del papà dopo la morte della mamma. Presentazione a cura del circolo Acli. Tantissimi gli appuntamenti nei giorni successivi: segnaliamo tra gli altri Quel giorno d’estate di Michael Hers (al Cinema Nuovo il 12 e 13 novembre) e Karamea di Marco Gianstefani, dal nome dell’isola in Nuova Zelanda dove un gruppo di ambientalisti cerca di cambiare stile di vita, dando
vita una piccola utopia (a Quinzano di Sumirago, il 13 novembre).

Tutto il programma di Un posto nel mondo . Per informazioni, Filmstudio 90, tel. 0332830053.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore