Catena al cancello: gli studenti della Dante e del Manzoni restano fuori

Nella notte, ignoti hanno chiuso entrambi i cancelli di via Morselli. L'intervento dei vigili del fuoco ha risolto la situazione. I dirigenti sporgeranno denuncia per interruzione di pubblico servizio

liceo manzoni

Cancello chiuso, a scuola non si entra. Sorpresa per gli alunni che, questa mattina, dovevano entrate alla media Dante e al liceo Manzoni di Varese.

Il cancello che si apre sul giardino e quello pedonale, erano bloccati da un catenaccio.
Cosa sia successo non è chiaro: « Quando alle 7.20 mi hanno riferito del cancello chiuso da un lucchetto – spiega la dirigente della Dante Maria Rosa Rossi – ho chiamato i vigili del fuoco per tagliare la catena. Il problema, però, è stato gestire l’ordine e la sicurezza dei ragazzi che arrivavano e che hanno occupato tutta via Morselli. Ringrazio i docenti che hanno contribuito a regolare la circolazione e a convincere i non pochi genitori che pretendevano comunque di salire sino in alto per lasciare il proprio figlio».

Una volta tagliata la catena, il cancello è stato aperto e i ragazzi hanno raggiunto regolarmente le proprie aule: « Dobbiamo capire cosa sia successo – commenta il preside del Manzoni Giovanni Ballarini – Il clima all’interno del liceo è ottimo ed escluderei atti di ripicca contro la scuola. Certo, questo giardino è un parcheggio spesso occupato da chi non ha diritto. Abbiamo distribuito permessi tra quanti hanno diritto al parcheggio e la mia collega della Dante fa un ottimo lavoro di controllo. La situazione rimane comunque complicata e abbiamo chiesto un intervento alla Provincia perché renda elettrico il cancello o ripristini la sbarra che non ha mai funzionato».

Il problema, quindi, è probabilmente riconducibile al problema dei parcheggi nella zona. I dirigenti, però, non vogliono far passare la cosa sotto silenzio: « Presenteremo denuncia per interruzione di pubblico servizio » assicura la dirigente Rossi. Più accondiscendente il professor Ballarini: « È stato un episodio che non doveva accadere, ma manteniamolo nei giusti binari».

di
Pubblicato il 06 dicembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Alberto Piatti

    La dirigente Rossi: europea
    Il prof. Ballarini: italiano

Segnala Errore