Un ponte di libri per ricostruire la pace

Martedì 11 presso la sede ACLI verrà inaugurata la tappa varesina della mostra itinerante “Jella Lepman. Un ponte di libri” con una conferenza pubblica

Generico 2018

Prosegue il percorso del progetto legato alla terza edizione del Concorso per le scuole secondarie di primo e secondo grado Youth Multimedia Contest “#Ri-educare al digitale. Per una sostenibilità civile dell’innovazione. Dal disegno artistico di don Milani alla performance dei millenials”.

Dopo la mostra “Lorenzo Milani: dal segno artistico alla parola”, realizzata nello scorso mese di dicembre, arriva un nuovo appuntamento rivolto agli studenti e a tutta la cittadinanza.

Martedì 11 febbraio alle 21, presso la sede ACLI di Varese in via Speri della Chiesa 9, verrà inaugurata la tappa varesina della mostra itinerante “Jella Lepman. Un ponte di libri” con una conferenza pubblica inaugurale sul tema: “1945 – 1946: un ponte di libri per ricostruire l’Europa

All’incontro interverranno Antonio Orecchia, docente all’università dell’Insubria e Franco Fornaroli vicepresidente di Ibby Italia, con il coordinamento e la curatela di Stefania Barile, del Centro Internazionale Insubrico “Carlo Cattaneo e Giulio Preti”.

La vicenda di Jella Lepman (Stoccarda 1891- Zurigo 1970) offre l’occasione per una ulteriore riflessione, nel periodo a ridosso del Giorno della memoria, che va oltre la necessità di ‘ricordare’ per non dimenticare.

La Lepman, giornalista ebrea costretta a fuggire da Stoccarda nel 1935 per le persecuzioni naziste e rientrata in Germania nel 1945 in qualità di consulente per gli americani nell’ambito del progetto di rieducazione, con la sua intuizione e la sua tenacia ha richiamato l’attenzione sulla necessità di ri-educare i bambini tedeschi alla pace, alla solidarietà, all’uguaglianza e alla condivisione nella libertà attraverso la letteratura internazionale per ragazzi.

Proprio alla fine della seconda guerra mondiale, dinanzi alle macerie di una Germania occupata dalle truppe americane, la Lepman realizza una mostra itinerante di libri per ragazzi che le giungono da 20 paesi del mondo. Con gli oltre 5mila libri raccolti tra il 1945 e il 1948, il 14 settembre 1949 la Lepman inaugura la Biblioteca Internazionale di Libri per Ragazzi a Monaco di Baviera.

La mostra itinerante “Jella Lepman. Un ponte di libri” è curata dalla Commissione Legalità del Centro Internazionale Insubrico dell’Università degli Studi dell’Insubria e dal Sistema Bibliotecario Busto-Valle Olona in collaborazione con Ibby Italia.

L’iniziativa è promossa da: ACLI provinciali di Varese, Circolo ACLI Varese Centro, Università dell’Insubria, Centro Internazionale Insubrico “Carlo Cattaneo” e “Giulio Preti”, Commissione Legalità del Centro Internazionale Insubrico, Libera Varese, con il patrocinio di Fondazione Don Lorenzo Milani ed il contributo di Fondazione La Sorgente onlus.

La mostra sarà visitabile dall’11 al 14 febbraio 2020 presso la sede ACLI di Varese in via Speri della Chiesa, 9 Visite su prenotazione dalle 9 alle 18. Ingresso Gratuito. Info tel. 0332.281204 e-mail aclivarese@aclivarese.it

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore